javascriptNotEnabled
Home / Video /

L’arte del bluff (parte 2)

Quando un giocatore folda una mano forte, ecco cosa è successo:
  1. Il bluffer lo ha messo su una mano, ed ha stabilito, in relazione a ciò, qual è la forza della sua.
  2. Il bluffer ha DECISO qual è la sua mano. Questo è un elemento chiave per avere successo nell'arte del bluff. Questo non è sempre uno step necessario, e ne discuteremo meglio fra poco.
  3. Il bluffer ha giocato esattamente come avrebbe giocato la mano che vuole rappresentare.
  4. La preda del bluffer ci casca, e pensa che si trovi contro esattamente la mano che lo batte.
  5. La preda folda, il bluffer vince il piatto.
 
Questo processo sembra ovvio, ma non credo che il regular medio applichi questo processo di pensiero, almeno non consciamente. In particolar modo, parlo dello step 2. Penso che la maggior parte delle volte, un giocatore legga debolezza e decida di bluffare – spesso con successo. In pratica, si basano più su un'intuizione che su una lucida riflessione. Il bluffer non sa esattamente cosa sta rappresentando, sa semplicemente che l'avversario ha una mano che può foldare. E che mostrando forza potrebbe convincervi a farlo. In questo modo, lascia praticamente la scelta all'avversario. Mostra un po' di forza, e capisce che – nella vostra mente – la mano del suo avversario è troppo debole...
 err_notlogged_required_GreyStar
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso