javascriptNotEnabled
Home / Video /

In 26 per la caccia al Million


 

Il Day2 del Sunday Million di Pokerstars.it ha ridotto il numero dei giocatori ancora in corsa da 1477 a 26. Solo per loro continuerà questa sera il sogno di vincere €231.265. In vetta al chipcount troviamo il 22enne calabrese PaoloNistico con uno stack superiore ai 12 milioni.

Alle sue spalle con circa un milione di chips in meno ha chiuso papiriziopesh da Pescara. Terza posizione per A.M3lis dalla provincia di Cagliari con 10,5 milioni. L'average è a quota 4.990.000. L'ultimo eliminato di giornata è stato Armatabianca, 27/o per €3.506.
 
Tra i sopravvissuti meritano menzione due players noti nel filed italiano del poker online quali "RECOLE1982" e "Bauerrrr86". Le posizioni premiate sono le prime 855. Il chipleader del day-1, "gozzopaura", è stato eliminato in 40/a posizione e si è dovuto "accontentare" di 2.835 €.
 
Il Sunday Million è il torneo più ricco di poker online in Italia con un montepremi garantito da 1 milione di euro e almeno 200K al vincitore. E' giunto alla sua seconda edizione. Grazie ai 6487 iscritti (buyin €250) il prizepool è salito a quota €1,492.000 (231K al primo).
 
Questa sera si concluderà il torneo. Ecco la top-10 del chipcount:

1. PaoloNistico - 12.363.206
2. papiriziopesh - 11.478.150
3. A.M3lis - 10.565.559
4. genalf00 - 8.632.961
5. sasi3721 - 8.149.914
6. jabrillis - 7.740.151
7. tarzannn89 - 7.571.273
8. matilda105 - 5.804.775
9. marygrace81 - 5.588.946
10. RECOLE1982 - 5.434.870
 
 

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso