javascriptNotEnabled
Home / Video /

Il samurai degli Step!!

 

Molti di voi saranno rimasti scettici dopo aver visto gli step. Si saranno detti che forse sono un'impresa impossibile e avranno abbandonato prima di iniziare la scalata verso i gradini più alti degli step. Ebbene, la storia di questo ragazzo testimonia che non è così, e che con una giusta pianificazione, partendo da 1 solo euro investito nello step 1 si possono raggiungere degli ottimi risultati.

Marco "Samurai889" Liberati

Con estremo piacere mi presento alla comunità di IntelliPoker. Mi chiamo Marco e come sapete già il mio nick è Samurai889 scelto per la mia passione per l'oriente nipponico e il loro modo di approcciarsi alla vita, compirò 39 anni il prossimo mese, non sono quindi un ragazzino ma sono carico di entusiasmo per questo gioco che ho cominciato a conoscere come molti attraverso Poker mania. Ho poi acquistato tutta la serie di video di Stefano Bianchi curata dalla gazzetta dello sport ed ho così cominciato ad approfondire le mie conoscenze sul texas hold'em. Sono anche una terza nazionale di scacchi e un po' come per questi ultimi, la passione per il poker  è diventata poi una febbre, non esagerata ma che mi ha portato poi al passo di iscrivermi a PokerStars a gennaio. Lavoro come trader di borsa in privato e aiuto mio padre (che tra l'altro è Franco114 e molti lo avranno incontrato ai tavoli) part time nel suo negozio. Ho iniziato gradatamente ad acquistare qualche bel testo sul poker, libri di Sklansky, Moshman e Hilger che mi hanno aiutato nel comporre un approccio strategico matematico al gioco in base al mio stile. A proposito di ciò, nella pur mia modesta esperienza ho rapidamente capito l'importanza del lavoro "sul campo", si possono leggere migliaia di libri ma ogni tavolo è di per se stesso un libro tutto da scoprire, la lettura del comportamento e della psicologia dei giocatori, anche se nell'online è meno facile che nel live, credo sia di fondamentale importanza per raggiungere un qualche risultato in questo gioco complesso e affascinante, e chi non sviluppa una sorta raggi x in questa direzione avrà poco futuro e scarsi risultati. 

Tornando alle mie esperienze recenti, come ho già avuto modo di scrivere sul forum, nelle ultime settimane ho sperimentato con assiduità gli step che molti denigrano e che anch'io all'inizio snobbavo dopo un paio di tentativi andati a vuoto. Probabilmente, anche grazie al miglioramento del mio gioco, dopo alcuni mesi di pratica abbastanza assidua ai livelli bassi data la modestia del mio bankroll, ho cominciato ad apprezzarli e a consigliarli  ai giocatori semi neofiti. Con pochi soldini, non date retta a chi vi dice che è pieno di donk, barbari e quant'altro, se giocate un poker intelligente e camaleontico i risultati possono arrivare, non è detto che vinciate subito uno step 4 da uno step 1 come è capitato a me nel giro di pochi giorni, ma sperimentateli con costanza, chi la dura la vince! Ho fatto un calcolo, ho investito 7 euro per un ciclo di tornei step che mi ha portato tre volte allo step 3 arrivando 5° ogni volta e guadagnando così 24 euro, una volta allo step 4 poi vinto, e ho ottenuto un numero di FPP di circa 150 in due settimane, grazie alla ripetizione innumerevole di step 1 e 2 che arrivando terzi e quarti si possono ripetere.

Infine la mia partecipazione di domenica al Sunday Special, diretta conseguenza del mio ticket vinto. L'approccio è stato discretamente rilassato, avevo ben poco da perdere, anche se il buono mi era costato sudore ero pur sempre partito da un euro...Un pò di spaesamento iniziale per adeguarmi al ritmo del tavolo, poi sono andato quasi in trance agonistica concentrandomi esclusivamente sul gioco degli avversari. Con blind ancora bassi le cose si sono messe bene e dopo due ore di gioco ero decisamente sopra l'average medio con 20.000 chips, in gran parte conquistate dopo che le mie pocket queens avevano eliminato un gold star con coppia di in un furioso testa a testa. Nel proseguimento del torneo le carte mi sono state meno amiche, e anche la mia mancanza di esperienza a questi livelli, nonché la voglia di centrare  l'obiettivo ITM mi hanno fatto gestire il torneo ottenendo comunque un lodevole 130° posto su quasi 1100 partecipanti. Ritengo siano i primi passi verso nuovi obiettivi da perseguire con calma  e senza illusioni, cercando di giocare un buon poker...anzi  come dice il motto di IntelliPoker...l'intelligente vince e... aggiungo io, anche il più fortunato!

Ciao e un arrivederci ai tavoli.

 
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso