javascriptNotEnabled
Home / Video /

Il river (pt 1)

 
http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg
 

Vi starete chiedendo: "Come sono arrivato fin qui?"
La prima cosa alla quale dobbiamo pensare è che il river non dovrebbe essere visto come una street isolata. Se non abbiamo un piano preciso dall'inizio della mano, o se lo abbiamo ma per qualche motivo strano decidiamo di non seguirlo, le possibilità che stiamo commettendo un errore sono molte. Possiamo affermare ciò perché un buon giocatore dovrebbe già sapere prima come comportarsi sulla maggior parte dei river (è vero, qualche volta ci troveremo in un piatto multiway e la nostra strategia potrebbe, per forza di cose, subire una variazione; ma in generale la nostra azione dovrebbe già essere decisa nelle street precedenti).
In situazioni semplici come top pair top kicker + vs fish, già dal flop è molto probabile che decidiamo di voler mettere tutto il nostro stack sul piatto, e quindi adatteremo le nostre bet in modo da non dover overpottare il river (ma anche l'overbet va bene, se falliscono i nostri piani). In qualche situazione marginale, dove la nostra mano non è abbastanza forte da farci optare per 3 strade di valore, dovremo prendere al turn la decisione su quando è meglio puntare, e per decidere ci baseremo sul board e sul tipo di avversario contro il quale stiamo giocando.
 
 
Regola d'oro: la nostra azione al river dovrebbe essere basata su un piano che abbiamo formulato non appena conosciamo la nostra mano e sappiamo contro chi stiamo giocando. Il piano può cambiare, e può anche essere abbandonato, ma la pianificazione del river non inizia MAI al river.

 
 
Bluffare o non bluffare?
La seconda regola è che se abbiamo una read secondo la quale il nostro avversario è in grado di arrivare al river anche con una mano non troppo forte (una coppia, ad esempio), i bluff non funzioneranno molto spesso. Buttare fuori dalla mano un avversario che ha un punto non fortissimo non è facile, sopratutto perché – anche se pensiamo di poterlo fare – potremmo non avere l'immagine adatta per farlo. Una volta che avremo un certo numero di mani contro qualche avversario, che a questo punto avrà delle read su di noi, potremo iniziare a bluffare qualche river per bilanciare i nostri range ed evitare così di diventare troppo prevedibili. Tuttavia, al di sotto del NL50 non abbiamo bisogno di bluffare per immagine, ed anche contro una buona parte di chi gioca al NL100 non sarà necessario farlo.
Ecco i motivi per cui i bluff al river non funzionano:
- è l'ultima street, quindi il nostro avversario non ha paura di ulteriore pressione
- alle persone piace vedere cosa abbiamo
- molte persone guardano troppa televisione, e non esitano a fare certi call alla durrr con middle pair o meno ("lol lo sapevo")
- la maggior parte dei giocatori prende la propria decisione al turn. Perciò, quando chiamano al turn pensano di stare avanti. Quindi, se il river non è la perfetta scary card, è molto meglio lasciar andare la mano. Questo, tuttavia, è un consiglio "temporaneo": dobbiamo comportarci in questo modo fino a quando non avremo la capacità di capire con una certa precisione dove siamo nella mano. Agli small stakes, le bet al river fatte con un buon tempismo possono essere molto profittevoli – ma solo se fatte correttamente. Situazione che è molto più rara ai microlimiti, perché molti dei nostri avversari (anche reg) non hanno una capacità di lettura delle mani che li porti a pensare cosa stiamo rappresentando, o comunque non hanno l'abilità/l'abitudine di seguire tali read. Quindi per adesso, piuttosto che concentrarci su come effettuare al meglio un bluff al river, cerchiamo di applicare un gioco più standard e, per il momento, più profittevole.

Nella seconda parte dell'articolo vedremo due esempi di bluff al river, con il thinking process che ha portato ad effettuare tali bluff.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso