javascriptNotEnabled
Home / Video /

Il poker in zona di guerra


"La vita qui fuori è molto differente da quella a cui eravamo abituati nel regno unito", ci ha detto qualche tempo fa Darryl Snoddy.
Pensate a questa frase per un momento, e considerate il fatto che Snoddy, in questo momento, sta lavorando in Afghanistan. Il suo lavoro? Andare per strada, con altri 6 uomini, ogni giorno lavorativo, per ripulire le strade da eventuali esplosivi. In qualsiasi momento potrebbe essere colpito da un'esplosione, ma il suo lavoro è essere sicuro che ciò non capiti ad altre persone.
Ognuno di noi, alla fine di una settimana lavorativa che consideriamo stressante, esce scaricare la tensione andando a bere una birra, guardare un film, o anche passare una seratina di poker. Per Snoddy ed i suoi colleghi soldati non è così semplice. Apparte un baretto ed una pizzeria vicini al Campo Bastion, non ci sono molte cose che ricordino i confort della casa.
"La maggior parte del tempo non lavorativo lo passiamo a guardare film sul laptop oppure andando in palestra" ha detto.
E' il meglio che possono fare nella loro circostanza, ma Snoddy vorrebbe qualcosina in più. Tra le cose che gli manca di più, c'è quella di giocare a carte.
"Possiamo fare qualche gioco con delle carte che abbiamo trovato in giro, ma non è la stessa cosa".
Quindi, Snoddy ha fatto quello che ogni militare intraprendente fa. E' andato alla fonte: Pokerstars.
Ha scritto su Twitter ed ha catturato l'attenzione dello staff di Pokerstars.
"Leggiamo sempre tweet di persone che vorrebbero dei chip set, ma abbiamo notato quello di Darryl, ovviamente, per ragioni diverse" ha detto Adam Field, capo del reparto Pokerstars Social Media. "Abbiamo pensato che, con le festività natalizie che si avvicinavano, sarebbe stato carino che le truppe che lavorano in Afghanistan avrebbero potuto godersi come si deve qualche buona partita di poker, mentre passano il periodo di vacanze lontani dalle proprie famiglie".
Questo è ciò che è successo dopo:

Thumbnail image for afghan_poker1.jpg

afghan_poker2.jpg

afghan_poker_3.jpg

"Le cose che ci hanno mandato ci sono state di grande aiuto. Ho regalato le t-shirt ad alcuni ragazzini del posto. Le chips e le carte ci permettono di divertirci di più di quanto non accadesse prima" ha detto Snoddy. "Giochiamo spesso quando abbiamo del tempo libero. Da' a tutti un po' di tempo per rilassarci e divertirci".
Adesso a Snoddy rimane qualche mese per completare il suo turno in Afghanistan, dopo di che lui ed i suoi colleghi verranno spostati in qualche posto più sicuro.

 
 
Tradotto da Marcellus88

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso