Record d'iscrizioni per l'IPT di Sanremo in versione Accumulator: ben 1.010 entries vanno a comporre un montepremi complessivo da €617.211, e la formula di gioco regala un final table stellare al Casinò Municipale.

A condurre il gruppo di player che approdano all'ultima fase del torneo c'è Dario "MadGenius87" Sammartino con 6,5 milioni di chip, dietro di lui insegue Federico "IfoldAces4u" Piroddi (4,5 milioni), a breve distanza troviamo Andrea Benelli e Michele Di Lauro, chiudono la fila Vincenzo Ruggiero (2.835.000), Guido Presti (1.720.000), e gli short stack Ivan Gabrielli e Alfonso Amendola con poco più di un milione a testa.

Dario Sammartino TF6 - IPT5 - 04 Sanremo.jpg
Il giocatore del momento è Dario Sammartino, vista la serie di piazzamenti che si è lasciato alle spalle in questi ultimi mesi: dopo i 4 ITM a Las Vegas nelle World Series of Poker, dove ha sfiorato un final table fermandosi al decimo posto nell'evento #32, ha concluso 5° all'IPT di Nova Gorica questo agosto, poi ha centrato ancora un altro final table allo UKIPT chiuso poi in quinta posizione, ha piazzato un'altra bandierina EPT a Londra (51°) e infine è uscito in bolla al Main Event delle WSOPE.
 
Federico Piroddi TF1 - IPT5 - 04 Sanremo 
 
Ma al tavolo ci sono avversari non da meno. Federico Piroddi, ad esempio, è un regular abbastanza conosciuto online. Col nick "IfoldAces4u" ad agosto ha vinto il Super Thursday on Stars da €250 per quasi €8.000 di prima moneta. Su per giù la cifra conquistata a luglio con un secondo posto al Night on Stars, torneo vinto un mese dopo insieme al Need for Speed nella stessa notte. Fra i suoi trofei c'è anche l'evento #10 TCOOP Heads Up Hyper Turbo di febbaio 2012. Insomma, non proprio l'ultimo arrivato.

Alfonso Amendola - IPT5 - 04 Sanremo_ 
 
Alfonso Amendola è molto conosciuto nell'ambiente live, ma anche online si è messo in mostra, qualche mese fa è stato infatti l'ospite di OPS! per il final table al Sunday Special, anche poco rispetto all'8° posto all'Estrellas Poker Tour di agosto e al 9° dell'EPT di Berlino 2010, senza contare 3 ITM alle WSOP e altri nel circuito Italian Poker Tour.
Anrea Benelli TF1 - IPT5 - 04 Sanremo 
 
Poi ci sarebbe Andrea Benelli, 4° all'EPT di Deauville del 2009 e 7° all'EPT di Varsavia del 2008 (che Minieri concluse in terza posizione), 5° al WPT di Venezia del 2011, 6° all'IPT Accumulator di Nova Gorica, 8° a quello di Sanremo del 2010, e così via.
Michele Di Lauro TF - IPT5 - 04 Sanremo 
 
Senza scordare Michele Di Lauro che nel 2011 è arrivato runner-up all'evento Pot Limit Omaha delle World Series of Poker Europe, e questo è il suo quarto tavolo finale all'Italian Poker Tour.

La partita promette spettacolo.

Il gioco comincia a farsi interessante quando Dario si scontra con Vincenzo Ruggiero e trova colore nuts con , l'avversario ha una overpair di 9 e limita le perdite a un milione e mezzo di gettoni. Poi tocca a Federico Piroddi cedere qualche chip, a beneficiarne è Alfonso Amendola che trova il raddoppio in un all-in preflop con , Piroddi ha ma cade un re al flop.

Sammartino prova a prendere il largo sugli avversari mentre Amendola rimonta salendo oltre i 2 milioni, poi però è un cooler a ostacolare il chipleader partenopeo che con QQ regala 2 milioni a Piroddi che ha una coppia di K.

Michele Di Lauro trova l'out nel giro di poche mani: prima perde con Q9 un piatto contro Piroddi che ha KT su board 6KQ26, poi scambia per e manda i resti, schiantandosi su KK di Benelli e terminando questo IPT in ottava posizione per €12.000.

Lo segue dopo non molto anche Guido Presti, l'azione che gli costa il torneo lo vede aprire il gioco da UTG con , Sammartino rilancia da cutoff con , l'avversario pusa quasi un milione e mezzo e Dario chiama senza pensarci su 2 volte. Board liscio, Presti 7° per €16.000.

Amendola trova un altro raddoppio, vince il flip contro Benelli e sale fra i chipleader, poi prende il largo eliminando Ivan Gabrieli in sesta posizione nel giro di due mani. Prima Amendola vede una coppia di donne e 3betta l'avversario che passa mostrando un asso, poi c'è l'openpush di Gabrieli con una coppia di 3, Amendola lo chiama con , e Sammartino anche manda i resti con Asso e Kappa. Board liscio, Amendola 3up e Ivan Gabrieli ritira €22.500.

L'eliminazione di Andrea Benelli è il più classico dei cooler: il rounder toscano apre con da cutoff, Federico Piroddi 3betta da bottone con gli assi, Benelli pusha e Piroddi chiama. Board liscio. Quinta piazza per Andrea Benelli che porta a casa €32.000.

Vincenzo Ruggiero si salva splittando un pot in blind war contro Dario Sammartino che aveva chiamato i resti con una mano leggermente superiore, ma vede un full cadere sul board. Poi è ancora una guerra di bui ad essere fatale per Ruggiero, che con KJ finisce ai resti contro Amendola che ha una coppia di 8. Anche questa volta board liscio, ma niente split: 4° posto e €43.000 per Vincenzo.

Alfonso Amendola era partito come il più corto del tavolo e si ritrova a giocare per la vittoria quando sono rimasti in 3 a contendersi la picca. Dario Sammartino riesce a fargli foldare la mano migliore in uno spot, dove Alfonso decide di non giocarsi il torneo. Purtroppo per lui non è bastata la linea conservativa per preservare i gettoni, e un colpo di sfortuna segna la fine di questa sua avventura a Sanremo. Succede che Amendola apre con e va a giocare contro Sammartino () e Piroddi (). Al flop scendono , due check e una c-bet a 850.000 che segue solo Piroddi, forte anche lui di una top pair come l'original raiser, ma con un kicker decisamente peggiore. Al turn c'è il , ancora check, push per 2.320.000 di Amendola e call di Piroddi. River, cade un che ha dell'incredibile per Amendola, il quale impiega qualche secondo per realizzare la sconfitta prima di stringere la mano all'avversario da vero sportivo e dirigersi alla cassa per incassare i €75.000 del suo terzo posto, premio concordato in un deal con i due giocatori rimasti in gioco.

Federico Piroddi_Dario Sammartino HU1 - IPT5 - 04 Sanremo-1.jpgNell'heads up finale Sammartino e Piroddi offrono spettacolo. Il livello di gioco è abbastanza elevato da far durare questo testa a testa finale per diverse ore, alle 2.30 Dario Sammartino è in vantaggio con 15 milioni di chip contro i 10 dell'avversario, e la situazione sembra in fase di stallo. Il momento in cui siamo andati più vicini all'eliminazione è stato quando Piroddi, rimasto corto, ha cominciato ad allargare il suo range di push contro Sammartino, manovra che gli ha consentito di recuperare terreno e tornare a minacciare l'avversario con uno stack importante.
 
Federico Piroddi_Dario Sammartino - IPT5 - 04 Sanremo.jpg Sammartino domina gran parte della gara, finché Piroddi non lo sorpassa con A5 su un board dove trova doppia coppia, Dario si sente buono con AJ vista la top pair e il discreto kicker, ma limita i danni con un check back al turn, al river però è costretto a chiamare e dopo lo showdown perde il pot e si trova con 10 milioni contro i 15 dell'avversario. Situazione ribaltata.

Il gioco resta equilibrato, Sammartino riesce a risalire e si trova con un paio di milioni in meno dell'avversario. Verso le 4.00 i due finiscono ai resti e Dario ha AJ, lo stesso del colore nuts all'inizio del final tablee che qualche mano prima gli è costata la chipleadership dell'heads-up. Federico ha A3. Al flop cade un 3 pesantissimo, regge fino al river e conferisce la picca e la prima moneta da €125.000 a Federico Piroddi, che ha dimostrato di poter tenere testa a uno dei giocatori live più forti in circolazione, nonostante sia un talento proveniente dall'online. 
 
Federico Piroddi  premiazione5 - IPT5 - 04 Sanremo.jpg
Magari la sua carriera da grinder si evolverà nel live dopo questo grande risultato. Per quanto riguarda Dario, deve accontentarsi di €95.000. Ha espresso l'ennesima prestazione straordinaria, vincere sarebbe stato una formalità perché ha già dimostrato di essere un campione, comunque le occasioni non mancheranno.