L'IPT di Nova Gorica (Slovenia), terzo appuntamento con la Season V del tour promosso da PokerStars.it, ha preso il via ieri con un numero davvero considerevole di giocatori.

Nelle sale del Casinò Perla ben 207 giocatori si sono presentati per prendere parte al Main Event Day1a di questa tappa. Considerato il periodo, si tratta di un numero decisamente buono per la prima giornata di un torneo live.

perla-ipt5-nova.jpg

Merito di questo ottimo risultato va anche alla nuova formula "Accumulator" proposta dall'organizzazione: a fronte di un buy-in abbassato a 700€, è possibile infatti iscriversi fino a 3 Day1 (per una spesa totale massima di 2.100€) e accumulare per il Day2 le chips vinte in ogni singola giornata.
Un'ottima opportunità sia per "regular" che per giocatori "occasionali", che in questo modo hanno la possibilità di partecipare ad un evento live di grandissimo prestigio con un investimento contenuto.

La cronaca parla comunque di un field davvero di alto livello. Quattro i giocatori di PokerStars al via oltre all' "ospite con la picca" Alec Torelli.
Falsa partenza per Luca Pagano, che già al primo livello è player out. Questa l'action della sua eliminazione:

pagano1-ipt5-nova.jpgSu un flop Valerio Alzani da SB esce puntando 300 trovando il raise di Luca Pagano a 1.100. Alzani non ci sta e sale ancora a 3.300, Pagano chiama.

Turn

Alzani ne mette 10.000, Pagano chiama ancora.
River
Push di Alzani per circa 11.500 e Pagano, che lo copre di pochissimo, decide di chiamare.
Alzani gira per il top set mentre Pagano non può nulla con e rimane con 200 chips.
Dopo aver raddoppiato nella mano immediatamente successiva, Pagano rimette al centro le sue 500 chips qualche mano dopo con contro un oppo che si presenta con .
Il colore a quadri dell'avversario chiuso con tre carte di quadri sul board, decreta l'eliminazione di Luca Pagano a inizio giornata.

torelli1-ipt5-nova.jpg

Alec Torelli

 

Nemmeno a Dario Minieri la ciambella riesce col buco. Il romano viene eliminato a metà giornata ma sicuramente ci riproverà questo pomeriggio.

Va molto meglio a Pierpaolo Fabretti, Alessandro De Michele e Alec Torelli. Il primo, nonostante ad inizio giornata si sia ritrovato con solo 4.000 chips, è riuscito a risalire la china e a chiudere a quota 102.200.

Alessandro De Michele imbusta a fine giornata 27.400, mentre Torelli, alle prese con un tavolo difficilissimo per la presenza di Sammartino, Gianluca Speranza e lo stesso De Michele, manda a dormire dentro la busta 47.000 tonde.

fabretti-ipt5-nova.jpg

Fabretti in gran forma

 

Sfortunatissimo invece Gianluca Trebbi, anche se per lui resta la consolazione della splendida vittoria conquistata proprio ieri a Nova Gorica nel Mini IPT. Per lui due brutti colpi, entrambi subiti partendo in vantaggio sugli avversari con in mano una coppia di Donne!

Alla fine del nono livello di giornata sono 78 i players left e la corona di chipleader parziale va a Claudio Di Giacomo con 247.000, seguito da Giancarlo Antonetti che imbusta 227.500 e dal vincitore dell'IPT Grand Final di Sanremo, Nicola Sasso che chiude a quota 204.100.

Questo il count del Day 1A relativo ai primi 10:

DI GIACOMO CLAUDIO 247000
ANTONETTI GIANCARLO 227300
SASSO NICOLA 204100
RINALDI MICHELE 187800
GIGLIO ALESSANDRO 174800
CAPPELLESSO NICOLA 146500
HABERNIG MATTHIAS 141500
PESCATORI MASSIMILIANO 135100
BENELLI ANDREA 117900
SCATRAGLI DANIELE 114900

Il chicpount completo