La giornata è ancora estiva a Nova Gorica.

Il sole scalda i corpi e le ambizioni dei 24 giocatori pronti a sfidarsi per la vittoria finale del Mini IPT di Nova Gorica.

I premi sono ormai realtà e non sogno e quindi alle 14 si parte più rilassati e sciolti a caccia dell'impresa che consente di aggiudicarsi un evento di contorno all'IPT dal valore non solo simbolico, ma anche monetario, visto che il vincitore si porterà a casa comunque ben 23.000€.
 

perla_esterna1_kovsca.jpg

L'entrata del Hit Casinò Perla di Nova Gorica


La sfida scatta puntuale e subito presenta il conto a Cardellini, Rosiello per mano di Bossi. Subito dopo esce pure Passon.

Il giocatore di casa, lo sloveno Ferenc prova a risalire e raddoppia prima di uscire in un scontro tra bui contro un inarrestabile Bossi che pusha con Q-9 trovando il rivale con K-K.

Il board Q-10-6-8-J fa si che Bossi cacci lo sloveno e salga a vice chipleader momentaneo con oltre 200.000 gettoni.

Pure Mustapha Kanit si fa sentire al tavolo, mettendo pressione e mangiando le chip dei rivali. Chi ci rimette di più è Vincenzo Natale che vede passare un terzo del suo stack nelle mani del giovane "mustacchione" che sale sulla vetta MIni IPT con oltre 230.000 gettoni quando i bui sono 2.000-4.000, ante 400.
 

kanit_kovsca.jpg

Mustapha Kanit, appare inarrestabile


Il torneo riserva gioie anche a Manlio Iemina che rientra alla grande, andando a risalire fino a 60.000 prima di trovare contro Della Penna un raddoppio con K-K che lo rimette perfettamente in corsa per un altro risultato di prestigio.

Sempre Iemina, dopo gli out di Barletta e Righetti per mano di Compagnucci, stende in coin flip con contro Camedda che vede sul conto del board un asso che lo elimina al 18° posto.

Nel frattempo, Nesi, il più short a inizio giornata, prosegue la rimonta, risalendo con un paio di raddoppi.

La sfida ai tavoli è decisamente avvincente e piacevole. Natale risale oltre 200.000 ai danni di Kanit, mentre esce Coan in coin flip con K-9 contro la coppia di 6 di Pallado che regge sul board.

Sempre una coppia di 6 in mano a Kanit elimina dai giochi al 16° posto Sacchetti che non trova aiuti dal board con K-Q.

Intanto Rokavec svuota le tasche a Compagnucci e sale oltre quota 360.000 gettoni con una leadership che dura poco, poichè Kanit lo raggiunge in stack quando elimina, con J-J contro A-Q, Alessandro Clefini che chiude 15°.

Kanit appare inarrestabile e prosegue nell'opera di sgretoilamento della truppa, mandando negli spogliatoi pure Federico Bossi.

Bossi pusha per 90.000 da early con A-10, ma trova Kanit pronto ad isolarsi con A-K.

Il board non regala sorprese e lancia Kanit alla leadership con oltre 500.000 gettoni prima che si arrenda anche l'highlander di giornata, ovvero Federico Nesi.

Subito dopo la seconda pausa di giornata, quando i bui recitano 3.000-6.000, ante 500, saluta Paolo Della Penna al 12° posto che manda per 65.000 con 6-7 eliminato dagli assi di Autieri, mentre Iemina, sceso nuovamente sotto average, si arrende 11° pushando da cutoff con 10-9 suited ma trovando contro il call di Claudio Calculli che da grande buio chiama con A-J per un board senza sussulti che gli consegna il piatto.
 

iemina_kovsca.jpg

Manlio Iemina, ennesimo ITM della stagione


Con l'uscita in decima piazza di Giuliano Pallado contro Fabrizio Dosi, si compone il tavolo finale a 9.

Mustapha Kanit si presenta con 602.000 gettoni, davanti allo sloveno Andrej Rokavec con 491.000. Tra loro e i restanti finalisti un abisso. Il terzo, infatti, è Fabrizio Dosi con 212.000 chip.

Proprio Dosi all'inizio del tavolo finale da 9 setta al flop 6-9-3, nemmeno a farlo apposta, i 9 e aspira 60.000 gettoni a Natale che lo insegue con A-Q e nessun punto chiuso al turn 5.

La fase bolla Final Table si protrae per le lunghe Sacchi stana kanit in bluff e raddoppia e ancora Dosi, in uno scontro tra bui, porta via oltre 110.000 gettoni a Rokavec chiudendo colore al river contro scala del rivale che paga la puntata al river.

La chiusura del Day 3 arriva in due mani. Giovanni Autieri manda la vasca per 115.000 con A-10 da early, ma trova il call da grande buio di Malagnino con A-K. Il board K-J-J-9-9 consegna il piatto a malagnino e lascia con 21.500 chip Autieri che la mano dopo pusha con . Natale si appoggia con J-J e Compagnucci repusha da bottone con . Natale passa e il dealer gira il board che consegna il piatto a Compagnucci e condanna al 9° posto Autieri, uomo bolla per il Final Table di questo Mini IPT di Nova Gorica.

Mustapha Kanit chiude davanti a Fabrizio Dosi e Andrej Rokavec per un chipcount da Final Table che recita:

Mustapha Kanit 618.000
Fabrizio Dosi 385.000
Andrej Rokavec 318.500
Daniele Sacchi 204.000
Fabio Malagnini 192.000
Claudio Calculli 154.000
Paolo Compagnucci 146.500
Vincenzo Natale 112.000

Per la Classifica e i premi potete sfogliare qui.