Il Day 3 parte regolarmente alle 14 e la posta in palio, con 46.000€ per il vincitore, fa pensare a una lunga giornata, invece in due ore le carte fanno già esplodere la sedia di 7 giocatori.

Tra i vari player out, esce pure Pier Alvise Zovatto al 22° posto con A-6 contro K-9 di Mongiovì che pesca solo due 9 sul board.
 

zovatto_miniipt_ve.JPG

Pier Alvise Zovatto in versione capello rasato, chiude 22°

Lo seguono a ruota Paolo Guastamacchia e Matteo Fratello che perde un monster pot contro Marco Vispi prima di arrendersi al 20° posto. Ad eliminarli entrambi è Venturino Iannuzzo che prima domina Guastamacchia con Q-Q contro J-J in all-in preflop e poi chiama con 6-6 lo short Fratello che con 10-9 non trova aiuti dal board.
 

fratello_miniipt_ve.JPG

Matteo Fratello, ancora protagonista dal vivo col 20° posto al Mini IPT

Iannuzzo vola così a una leadership quasi incontrastata abbondantemente oltre le 650.000 chip.

 

iannuzzo_day3_miniipt_ve.JPG

Venturino Iannuzzo, protagonista e a lungo chipleader nel corso del Day 3


Rimasti in 17 è ancora Marco Vispi protagonista con un'ottima lettura al tavolo.

Iannuzzo rilancia da bottone a 13.000 sui bui 2.500-5.000, ante 500 e Vispi copre da grande buio.
Al flop check, bet 17.500 e call del veneziano fuori posizione.
Al turn casca un e entrambi i giocatori fanno check.
Il river porta un Vispi ancora in check call sulla puntata a 30.000 del rivale che mostra contro di Vispi che vince il piatto con Asso high e sale a oltre 300.000 chip.
 

vispi_iannuzzo_miniipt_ve.JPG

sfida interessante al tavolo tra Venturino Iannuzzo e Marco Vispi

 


Rimasti in 17 la tensione per i due tavoli finali che poi portano all'ultimo passo del Final Table diventa palpabile, passa benpiù di un'ora prima che si arrenda al 17° posto Salvatore Mongiovì con A-9 contro 8-8 di Darduin.

L'attesa per il Final table a 9 sale con le uscite di Angelo La Notte, Carlo Andreini ed Emanule Buracchi.
Intanto Iannuzzo sfrutta i gettoni per mettere pressione al tavolo e mantenersi leader, ma marco Vispi continua a incrementare fino a una mano chiave in cui si trova in all-in preflop a 3 con A-K contro 10-10 di Salvadori e J-J di Marsico.

Il flop porta un 10 che fa triplicare Roberto Salvadori, elimina Giuseppe Marsico al 13° posto e fa crollare le ambizioni del giocatore di casa.

 

marsico_out_miniipt_ve.JPG

Giuseppe marsico a sinistra, chiude al 13° posto il Mini IPT veneziano

 


Prima della pausa cena Vincenzo Natale ne fa fuori due e si va a mangiare col groppone dell'uomo bolla per il Final Table che incombe sulle teste dei più corti tra i 10 superstiti.

Prima sul board Natale si trova all-in contro il rumeno Costantin che mostra contro la scala del rivale che con sul river blank si porta a casa il piatto ed elimina al 12° posto il rumeno, poi con 9-9 chiama il push dello short Alessandro Della Rocca che con 8-3 offsuited si arrende in undicesima piazza.
 

natale_miniipt_ve.png

Vincenzo Natale al tavolo a giocarsi il Mini IPT di Venezia 2010 da chipleader


Alla ripresa dalla pausa i bui 5.000-10.000, ante 1.000 si fanno sentire. Il più corto è Romano Favetta con 161.000 gettoni
 

tavolo_miniipt_venezia.jpg


Proprio Favetta è la vittima sarificale quando manda con A-J e trova il calll di Salvadori che con A-9 centra il 9 sul board e lo elimina.

La battaglia in 9 per raggiungere il tavolo finale è combattuta, ma alla fine il nono piazzato arriva. Ad accollarsi il ruolo bolla Final Table è Roberto Di Lorenzo.

Chipcount per il Final Table da 9 di domani alle 14:

1 VINCENZO NATALE 1.311.000
2 VENTURINO IANNUZZO 729.000
3 ROBERTO SALVADORI 483.000
4 ANDREA DARDUIN 424.000
5 PAOLO CALCULLI 419.000
6 DAVIDE CERRATO 411.000
7 MARCO VISPI 362.000
8 FABRIZIO DOSI 205.000
 

IPT_header_mv.jpg