Torna la pioggia a imperversare in terra slovena.

Il brutto tempo si fa sentire coi tuoni, mentre in sala arrivano i primi lampi di Minieri & Company che gremiscono la poker room del Casinò Perla con 225 presenze per il Day 1B.

La lotta ai tavoli è estremamente vivace e avincente.
Federico Cipollini sale subito bene, senza mai perdere un piatto nel primo livello e poi prosegue ancora meglio superando il muro delle 100.000 chip nel corso del settimo livello prima di chiudere a 199.000 in seconda piazza assoluta.
 

cipollini_Manuel Kovsca R DSC_2597.jpg

Federico Cipollini, inizia bene e chiude meglio


Come sempre cascano alcune teste importanti tra cui, all'ultima mano di giornata, Francesco Testa che si cimenta per la prima volta in un evento live importante dopo la vittoria del Dream Job che gli ha permesso di essere Pro per un anno con PokerStars.it.
 

Testa Francesco Manuel Kovsca R DSC_2274.jpg

Francesco "dajergas" Testa alla prima Live da Pro


Luca Pagano parte molto bene, poi crolla e lotta da leone per portare a casa un risultato utile per il Day 2. Luca trova un raddoppio in coin flip con A-K contro 10-10 del compaesano trevigiano Marco Figuccia che gli permette di chiudere alla fine di una sofferta battaglia condotta sempre con concentrazione e cognizione di causa a quota 18.100.
 

Pagano Luca Manuel Kovsca R DSC_2176.jpg

Luca Pagano, soffre ma va al day 2


Dario Minieri dà spettacolo con i soliti alti e bassi che questa volta, però, sono più alti che altro. Ogni giocata ha una logica. Alcuni colpi riescono, altri no. In alcuni è davanti, in altri è dietro ma ha le odds per chiamare e magari centrare la carta utile, fatto sta che per un paio di ore è il romano a concentrare le attenzioni di tutti con una sequenza di rivali imbustati che gli consentono di salire ben oltre quota 70.000. Tuttavia il finale non è dei migliori e il romano doc segna in busta 37.000 gettoni.
 

Minieri Manuel Kovsca R DSC_2583.jpg

Dario Minieri, attira sempre le attenzioni al tavolo


Pier Paolo Fabretti fa le montagne russe, ma dopo aver toccato quasi il baratro trova prima un triple up provvidenziale e poi un bel raddoppio su Rigato che lo portano oltre quota 55.000 gettoni. Alla fine Fabretti sale ancora e chiude a 64.900.
 

Fabretti Pier Paolo Manuel Kovsca R DSC_2265.jpg

Pier paolo Fabretti, dopo san marino ci riprova a Nova Gorica


Salvatore Bonavena, con una condotta sagace, amministra la carenza di carte e riesce comunque a salire quasi a 40.000 per poi cedere qualcosa nel finale prima di trovare il raddoppio con l'eliminazione di Riccardo Lacchinelli che gli consente di firmare a 46.600 chip.
 

Bonavena Salvatore Manuel Kovsca R DSC_2351.jpg

Salvatore Bonavena, Team Pro PokerStars


Allo stesso tavolo dall'inizio alla fine, Luca Moschitta trova un paio di colpi importanti, tra cui quello con cui con A-A elimina Rusconi e sale oltre quota 70.000. Il siciliano dopo amministra bene e conclude in bellezza eliminando pure Alessandro "OMG_mirage" Chiarato per un totale in stack di 85.900 gettoni.
 

Moschitta Manuel Kovsca R DSC_2382.jpg

Luca Moschitta, Team Online PokerStars, bella giornata per lui


Nel corso della giornata sale progressivamente molto bene Sandro Mazzei con delle giocate al limite che però lo portano a una leadership decisa proprio nel corso degli ultimi due livelli in cui porta a casa piatti su piatti per un totale di 211.200 gettoni.
 

mazzei_Manuel Kovsca R DSC_2613.jpg

Sandro Mazzei chipleader dell'IPT di Nova Gorica


Dicono la loro in modo convincente pure Flavio Deni, Antonio Ranaldi, Salvatore Alberto e Geo Maresca che si diverte al tavolo a scontrarsi violentemente con Mustapha Kanit.

Quando si imbustano le chip, il tabellone segna 96 players left, pronti ad aggiungersi ai 67 superstiti del day 1A per comporre il Day 2 che parte sabato 25 alle ore 14.

Per ulteriori e più dettagliate informazioni potete sfogliare il blog di giornata ai seguenti link:

Day 1B Livello 1 e 2
Day 1B Livello 3 e 4
Day 1B Livello 5 e 6
Day 1B Livello 7, 8 e 9

Chipcount raggruppato Day 1A e Day 1B
Payout