Giornata calda a Nova Gorica.

Il clima è apparentemente più fresco nella sala da poker del Casinò Perla dove si svolge il Day 1B del Main Event dell'Italian Poker Tour grazie all'aria condizionata, tuttavia l'atmosfera si riscalda velocemente grazie alla presenza di un field di 184 giocatori di cui molti big.

All'evento partecipano i Team Pro PokerStars Minieri, Pagano, Bonavena e Fabretti, accompagnati da Moschitta per il Team Online e da Francesco Testa, attuale detentore del titolo Dream Job.

Assieme a loro il palcoscenico mette in mostra i migliori protagonisti del poker made in Italy che vengono sfidati da una piccola percentuale di stranieri tra cui, ad esempio, il noto Johnny Lodden che viene però rispedito al mittente da Vincenzo Natale prima della pausa cena.

Proprio prima della pausa cena salutano l'evento pure Luca Pagano vittima di un colore contro full del rivale e Dario Minieri che scivola con una doppia contro la scala di Eros Nastasi.

Minieri  R Manuel Kovsca  DSC_1558.jpg

Dario Minieri, fuori contro Nastasi

Pagano  R Manuel Kovsca  DSC_1196.jpg

Luca Pagano, uscita prematura all'IPT di Nova Gorica

A vedere la vetta sin da subito sono Sergio Castelluccio, Maurizio Sepede (che vola grazie a un monster pot da 90.000 con A-A contro K-K di Cecilia Pescaglini) e Palmieri.

Muove bene le sue pedine anche Pier Paolo Fabretti che incrementa progressivamente anche grazie a un set dominato dal rivale che si trasforma per magia in poker al river.
Alla fine il Pro romano chiude senza goie, imbustato da Maurizio Sepede in un monster pot in cui il romano con 6-2 ha doppia al flop 10-6-2 contro i J-J del rivale veronese che trova un fatidico 10 al turn ed elimina il rivale volando alto.

Fabretti R  Manuel Kovsca  DSC_1392b.jpg

Pier Paolo Fabretti, fuori contro Sepede

Salvatore Bonavena soffre come non mai e vede ripetutamente il baratro, ma sembra potersi riprendere nel finale quando risorge da 2.000 a 20.000 gettoni prima di perdere il flip con 6-6 contro A-K e salutare la carovana texana nel corso dell'ultimo livello.

Bonavena R Manuel Kovsca  DSC_1484.jpg

Salvatore Bonavena, niente da fare all'IPT di Nova Gorica

Luca Moschitta parte bene, poi contiene la fase di card dead e alla fine porta a casa un altro passaggio al Day 2 con 95.000 chip, grazie a un finale brillante.

 Manuel Kovsca R  DSC_1282.jpg

Luca Moschitta, in corsa all'IPT di Nova Gorica

Molto bene si comporta pure Francesco Testa "DAJERGAS" che elimina De Michele con A-Q contro A-J e poi trova il monster pot con J-J e J al flop contro Q-Q di Kovalchuk. Testa imbusta a fine giornata con 63.500 gettoni.

Testa R Manuel Kovsca DSC_1860.jpg

Francesco Testa, in luce all'IPT di Nova Gorica

La giornata si conclude con un finale spumeggiante in cui salgono in cattedra anch Leonzio con eliminazioni pesanti come quella su Nastasi che lo lancia a quota 200.000 e Minakov e D'Alessio che prendono quota.

Alla fine la leadership finisce nelle mani di Marco Leonzio che chiude a 222.400 davanti a Sergio Castelluccio con 207.300 e Vitalyi Minakov a 200.400 quando rimangono in corsa in 68 giocatori che vanno ad aggiungersi ai 43 superstiti di ieri.

Tra i migliori pure Nilsson con 145.400, D'Alessio a 142.400, Ferrara a 140.800 e Trevisani a 140.000 gettoni.

leonzio2_Manuel Kovsca R DSC_1914.jpg

Marco Leonzio, chipleader all'IPT di Nova Gorica

Per maggiori dettagli potete sfogliare il blog ai seguenti link:

Livello 1 e 2 Day 1B
Livello 3 e 4 Day 1B
Livello 5 e 6 Day 1B
Livello 7, 8 e 9 Day 1B

Chipcount per il Day 2

Classifica e Premi