La nona tappa dell'Italian Poker Tour in terra maltese trova il suo cavaliere pronto a trionfare su un field altamente competitivo.

Gli ultimi due attori sono tra i migliori giocatori a livello nazionale.

Alessio Isaia, recente vincitore del WPT di Venezia e già vincitore di una tappa IPT e Giacomo Loccarini, Runner Up all'Italian Pro Championship di Sanremo dietro a Dario Minieri.

La mano finale, quando i due sono quasi pari stack, consegna Picca e assegno da 122.000€ a Giacomo Loccarini che stana Alessio Isaia in bluff ( ) e porta a casa la vittoria chiamando con l'all-in di Isaia sul board .

Manuel KovscaR DSC_1965.jpg

 Loccarini, trionfa all'IPT di Malta

 

isaia Manuel Kovsca R DSC_1826.jpg

Alessio Isaia, Runner Up!

 

Il Final Table inizia per una volta puntuale alle 14.06 e dopo 40' arriva la prima eliminazione quando Litterio Pirrotta, subito dopo aver trovato un raddoppio con Q-6 contro K-7 di Isaia, rimanda la vasca con per 130.000 e viene chiamato da Isaia che aveva aperto il gioco con .

Il board consegna Litterio Pirrotta alla storia dell'IPT come ottavo classificato.

Manuel Kovsca R DSC_1604.jpg

Litterio Pirrotta, 8° classificato

 

Verso la fine del livello 21, Loccarini chiude colore al river con contro il finlandese Mattsson e lo accorcia pesantemente. Proprio Johan Matias Gunnar Mattsson, all'inizio del livello 22, bui 8.000-16.000, ante 2.000, Mattsson openpusha per 90.000 da bottone con ma trova Khosravi pronto a chiamare con per un board 7h] che elimina il finlandese al 7° posto.

Manuel Kovsca R DSC_1593.jpg

Johan Matias Gunnar Mattsson, 7° classificato

 

Al 6° posto crolla l'ultimo straniero in gara, lo svedese Pontus Nima Khosravi che prima crolla contro il set di Virdis, poi trova un raddoppio miracoloso con K-4 contro 4-4 di Loccarini, ma infine, decide di suicdarsi openpushando da cutoff con per il call dell'onnipresente Loccarini con . Il board caccia l'ultimo straniero dall'IPT.

Manuel Kovsca R DSC_1590.jpg

Pontus Nima Khosravi, 6° classificato

 

La lotta si protrae e si arriva al livello 23, bui 10.000-20.000, ante 2.000 per vedere un'altra uscita di scena, quella del forte Gianluca Speranza che si arrende al 5° posto in coin flip con contro Giacomo Loccarini con per un all-in preflop da 1 milione di gettoni che non trova aiuti dal board .

Manuel Kovsca R DSC_1625.jpg

Gianluca Speranza, 5° classificato

 

Una piccola fase di stanca attraversa l'evento, finchè non ci si ridesta quando Gavino Bechembauer Virdis finisce ai resti con sul flop contro il set di Loccarini con . Turn e river lanciano verso l'olimpo un'inarrestabile Loccarini e registrano l'eliminazione del sardo al 4° posto.

Manuel KovscaR  DSC_1573.jpg

Gavino Bechembauer Virdis, 4° classificato

 

La lotta per il podio sembra segnata quando si parte con Loccarini a 2.932.000, Isaia a 1388.000 gettoni e D'Arrigo short a 422.000 chip.

in effetti proprio Nicola D'Arrigo si arrende al 3° posto quando con finisce ai resti sul flop contro di Isaia. Tirn e river blank consegnano il lasciapassare per il testa a testa finale di cui avete già letto l'epilogo.

Manuel Kovsca R DSC_1597.jpg

Nicola D'Arrigo, 3° classificato

 

Per maggiori dettagli potete sfogliare il blog ai seguenti link:

Livello 21 e 22
Livello 23 e 24

Classifica e premi