By  misterD77 -

Il Day 2 dell'Italian Poker Tour di Malta parte in quinta marcia con una sequenza di action e di eliminazioni a raffica, forse ispirate dalle raffiche di vento che spingono i passanti lungo le vie.

A salutare senza gloria sono in molti, tra questi salvatore Bonavena, Team Pro PokerStars che non trova la sorte dalla sua quando pusha da short con Q-Q ma trova il call di Emiliano Bono (Runner Up all'EPT di Praga 2010) che con A-A lo elimina dai giochi.

Manuel Kovsca R DSC_0814.jpg

Salvatore Bonavena, niente gioie all'IPT di Malta

Per il Team PokerStars rimane solo Luca Moschitta che si comporta molto bene prendendo i raddoppi in coin flip o con chiamate degne di nota e poi amministra una fase di stanca per soffrire decisamente nell'interminabile bolla che lo fa imbustare a sole 18.400 chip.

Manuel Kovsca R  DSC_0945.jpg

Luca Moschitta, altro ITM all'IPT!

A salire alla grande per prendere la leadership del torneo sono i siciliani Litterio "litex83" Pirrotta (che elimina Limongi settando e sfiora quota 200.000 chip) e Claudio "clapagano" Pagano che svuota Moro con K-K contro Q-Q e supera le 220.000 chip.

Alla fine però l'azzurro si scioglie in una blinds war contro il tedesco Oemkhe e non trova nemmeno la conclusione della giornata mentre Litterio Pirrotta centra i premi soffrendo nel finale.

Manuel Kovsca R DSC_1095.jpg

Litterio "litex83" Pirrotta, ITM all'IPT di Malta

A rendersi protagonista sono però Giacomo Loccarini e Gianluca Speranza a cui tiene compagnia Alessandro Furneri.

Giacomo Loccarini tocca il fondo del barile crollando a 18.000 prima di scoppiare Laura Tirone con una scla e iniziare una rimonta incredibile che lo porta a prendere la leadership e a superare perfino il fortissimo tedesco Dominik Nitsche a quota 370.000 gettoni.

Manuel Kovsca R DSC_1156b.jpg

Giacomo Loccarini, chiude il Day 2 da chipleader

Gianluca Speranza trova un raddoppio provvidenziale all'inizio di giornata e poi con maestria, piatto dopo piatto, martella e scolpisce poker al tavolo salendo oltre quota 300.000 chip, poi perde un colpo 80-20 e imbustaa 281.700 gettoni.

Manuel Kovsca R DSC_1121.jpg

Gianluca Speranza, altra prova da grande torneista

Alessandro Furneri si gestisce sapientemente e trova i raddoppi nei momenti chiave che gli permettono di portare a termine la giornata tra i migliori quando imbusta a 275.600.

Manuel Kovsca R  DSC_1125.jpg

Alessandro Furneri, a premio all'IPT di Malta

Nel finale escono a ridosso dei premi Riccardo Mazzitelli e Andrea Benelli, mentre il ruolo di uomo bolla spetta a Donato De Bonis che saluta dopo una lunga e sofferta bolla in cui Alessio Isaia da il meglio di sè e incrementa notevolmente lo stack imbustando a 480.000 da vice chipleader, mentre Dominik Nitsche si suicida con K-Q contro A-A di Oemkhe (che chiude a 441.200) e rovina buona parte del lavoro di sfiancamento dei rivali.

Manuel Kovsca r DSC_0848.jpg

Alesio Isaia, vero martello in bolla

Manuel Kovsca R DSC_1283.jpg

Il momento della bolla con De Bonis che saluta l'evento

Il chipleader a fine giornata è proprio Giacomo Loccarini con 522.700 gettoni.

Per maggiori dettagli potete sfogliare il blog ai seguenti link:

Livello 8 e 9
Livello 10 e 11
Livello 12 e 13
Livello 14,15 e 16

Chipcount per il Day 3

Classifica e premi