javascriptNotEnabled
Home / Video /

I viaggi per il poker non sono qualcosa da prendere alla leggera (di Max Lykov)


E' stato un anno interessante, per usare un eufemismo. Il poker mi ha dato molte opportunità, inclusa quella di viaggiare e vedere il mondo. Ho viaggiato molto dalla mia prima grande vincita, all'EPT di Kiev nel 2009. Ma viaggiando troppo si possono anche incontrare delle difficoltà, come mi è successo nel 2012.

Prima di quest'anno, appena finita la stagione 8 dell'EPT ed il Gran Final di Montecarlo, ho richiesto una carta Visa per andare a giocare le World Series of Poker. Non mancava molto all'inizio delle WSOP, essendo alla fine di Maggio.

In Russia non è molto difficile avere una carta Visa, ed inoltre io non mi trovo in una situazione economica dove serve molto tempo per ottenerla. Però, stavolta, le cose non sono andate secondo i piani.

Non avendo ricevuto una risposta in tempi brevi, ho iniziato a telefonare molto per sapere dov'era finita la mia Visa. Sfortunatamente, era già il 10 Agosto quando è arrivata una lettera a casa mia, dove venivo informato dello smarrimento della mia Visa e del mio passaporto.


max_lykov_pokerstarsblog.jpg

 
 
Max Lykov

Adesso ci rido su, ma quando è successo è stato molto frustrante – quasi un incubo. Ho dovuto saltare le WSOP ed anche l'EPT di Barcellona (il primo evento della stagione 9). Avevo in programma di giocare molto, sia a Las Vegas che in Spagna. Prima di allora, avevo vinto un braccialetto nell'evento 1000$ NL Hold'em delle WSOP (l'ultimo prima del Main Event) e volevo fortemente tornare a giocare quest'estate. Ma non è stato possibile.

E' stata la prima volta in cui ho trovato serie difficoltà durante i miei viaggi, ed all'inizio ero davvero furioso. Ma poi ho cercato di guardare la parte buona di quanto accaduto – ho risparmiato molti soldi e posso giocare tantissimi tornei.

Il fatto che il poker ti insegni ad essere paziente, probabilmente mi ha aiutato molto a superare questo inconveniente. Ho foldato milioni di mani, ed imparato che non bisogna aspettare troppo prima di giocarne una, ed è stata un'ottima palestra anche perché mi ha insegnato ad aspettare che le cose cambino e che arrivi il momento giusto per giocare.

La buona notizia è che finalmente il mio passaporto è pronto per essere utilizzato per il mio prossimo viaggio. Ho pensato di trascorrere qualche giorno in Thailandia per riposarmi. Da qui, potrei poi spostarmi a Macau per giocare il Main Event delle ACOP, e sono sicuro al 90% che giocherò anche l'EPT di Praga a Dicembre.

Da adesso mi auguro di incappare in una buona "run" per i viaggi, sperando che sia lo stesso anche ai tavoli.

 
 
Tratto da Pokerstarsblog.com
 
 
Tradotto da Marcellus88
 
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso