javascriptNotEnabled
Home / Video /

Guida al viaggio alle Bahamas: Dove stare (parte 1)

 
Tra la dozzina di isole che si trovano nel mare caraibico, solo le Bahamas sono più vicine di Cuba alla costa americana.
 
Ma grazie a un accordo diplomatico siglato nel 1973, gli Stati Uniti e le Bahamas hanno un rapporto molto più amichevole. Secondo il Dipartimento di Stato, la maggior parte delle importazioni delle Bahamas proviene dagli Stati Uniti, ed anche la maggior parte dei 6 milioni di visitatori che ogni anno si riversano nell'isola proviene dalla terra statunitense.
 
Tutto questo per dire che l'influenza americana che troviamo quando andiamo a visitare la città di Nassau (o anche ogni altra parte dell'arcipelago) non deve sembrarci strana.
 
Le Out Island
Le Bahamas contano di circa 700 tra isole ed isolette, con oltre 2000 piccole spiagge sabbiose - conosciute anche come "barriera corallina". Solo 30 di queste isole sono attualmente abitate, ed il 70% della popolazione si concentra New Providence e Nassau. Se è Nassau, la capitale, ad attirare maggiormente i visitatori, le altre piccole isole hanno delle caratteristiche che le rendono uniche.
 
Dopo essere arrivati a Nassau, i visitatori vengono incoraggiati a visitare quelle che vengono definite le Out Island (tra le più famose ci sono Abaco, Andros, Eleuthera, Exumas e Long Island), perché esplorare queste isole è spesso sinonimo di avventura.
 
Salire a bordo di uno dei voli giornalieri che portano da Nassau a Cat Island (costo del volo: $169) è il modo migliore per immergersi nel fantastico mondo caraibico, in quanto si passa da una città affollata come la capitale ad un'isoletta solitaria e rilassante. A Cat Island risiedono permanente soltanto 1.500 abitanti circa, e vi si trova il monte Alvernia, che con i suoi 65 metri di altezza sopra il livello del mare è il punto più alto delle Bahamas, ed offre una spettacolare visione del mare caraibico.
 
La spiaggetta nota come Arthur's Town, città natale del famoso attore Sidney Poitier, è un'altra delle principali attrazioni di Cat Island. Sia i residenti che i turisti amano venire in questo posto per deliziarsi con la conchiglia sweet and sour al rum servita al Da Smoke Pot, un piccolo ristorante che accompagna i pasti con delle serenate tipiche del luogo.
 
L'Orange Creek Inn è un hotel caratteristico a nord di Cat Island, ed è possibile alloggiare per $115 a notte. Altrimenti, sempre a Cat Island, è possibile prenotare nei due hotel a tre stelle Fernandez Bay Village ($289 a notte) o al Greenwood Beach Resort ($170 a notte).
 
Tratto da pokerstarsblog.com
Tradotto da Marcellus88
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso