javascriptNotEnabled
Home / Video /

Guerre tra regular (pt 8)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

Continuiamo a parlare dei livelli di pensiero. Come già detto è importante riuscire a capire a quale livello siamo noi, ma è altrettanto importante capire anche il livello dell'avversario.
Generalmente, un giocatore capace di pensare ad un livello di pensiero più alto è anche in grado di giocare le mani in modo diverso, per ottenere il massimo valore contro di noi o per bluffare quando non possiamo pensare che possano farlo. Sfortunatamente, contro questi giocatori dobbiamo qualche volta andare rotti con mani mediocri contro le loro mani forti, perché abbiamo bisogno di capire come giocano postflop.
Eviterei di giocare contro avversari che pensano ad un livello alto ai microlimiti: con tutta la scelta di tavoli che abbiamo, possiamo farlo molto facilmente.
Se invece il nostro avversario è in grado di vedere solo le carte che ha davanti a lui, dobbiamo giocare in maniera molto semplice: puntiamo con le monster, o quando è probabile che non abbia legato niente, e foldiamo quando punta. 
 
Giocare le stesse mani in maniere differenti

Una delle cose più importanti nel poker è quella di riuscire a giocare una mano in diversi modi. Un buon avversario si adatterà, se giochiamo una stessa mano sempre allo stesso modo. Giocando una mano in modo diverso da come facciamo di solito, saremo in grado di aumentare il nostro profitto con mani forti. In pratica, dobbiamo bilanciare i range: ovvero, dobbiamo essere in grado di giocare mani forti facendo credere di avere una mano debole e viceversa.
Quando giochiamo contro un avversario che non è in grado di variare il suo gioco, prendiamoci 30 minuti per studiarlo: può essere infinitamente profittevole notare come gioca una determinata mano in un determinato spot. Se gioca con flush draw molto aggressivamente, se rilancia sempre il flop quando setta, se si limita a chiamare quando floppa set su un board rainbow...Sono tutte informazioni molto prezione che consentiranno alla nostra win rate di salire.
Cose del genere possiamo facilmente trovarle nel nostro database di Hold'Em Manager. Quindi sfruttiamo tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione e prendiamo delle buone note sugli avversari. La cassa ringrazierà.
 
Conclusioni

In generale, il consiglio è quello di evitare la guerra ad un altro regular, perché può essere -EV sopratutto se prendiamo di mira l'avversario sbagliato (ovvero quello più forte di noi). Se non siamo capaci di exploitare le leak del reg contro cui stiamo giocando, probabilmente è meglio limitarci a foldare ed aspettare un'altra mano nella quale investire i nostri soldi.
Se, comunque, vi piace l'"ebrezza" della guerra (ovvero, se qualche reg gioca sempre in maniera parecchio aggressiva contro di noi ed ha spesso la meglio), spero che i concetti in questo post vi possano dare una mano nel migliorare il vostro gioco, e che possiate riuscire a creare parecchi problemi a chi la guerra vuole farla a voi.
  
Tratto dal forum twoplustwo 
 
Tradotto da Marcellus88
 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso