javascriptNotEnabled
Home / Video /

Guardare oltre il tavolo


Mentre leggete questo articolo, la comunità del poker sta facendo i conti con la perdita di due stelle: Chad Brown e Johannes Strassman. Potreste pensare che sia strano che abbia usato la parola "stelle", visto che nessuno dei due ha mai vinto un braccialetto WSOP o un titolo EPT. Non entreranno nella Hall of Fame, e nessuno scriverà un libro sulla loro vita.

Ma notate che ho scritto che non hanno mai vinto un braccialetto. Infatti, le World Series of Poker hanno deciso di assegnare un braccialetto onorario a Chad Brown. Le WSOP hanno voluto fortemente dare questo riconoscimento, perché Chad è stato un campione per come si presentava ai tavoli, per il suo lavoro di ambasciatore e per come ha vissuto la sua vita.

2014-07-02.jpg

Chad Brown e Johannes Strassman non saranno più qui a raccontarci le loro storie, a descrivere i loro piani ed i loro sogni ed a condividerli con noi. Avremo potuto vincere o perdere soldi contro di loro – fa lo stesso. D'altronde, se vinceste i miei soldi, non sapreste (o non v'importerebbe) se fossero stati miei o di Chad. Ma ovviamente non sono in grado di parlarvi delle partite al Commerce Club vicino Los Angeles, o del suo lavoro di attore.

E Johannes, lui aveva grandi obiettivi oltre il poker – parlava di Silicon Valley, di una start-up e chissà cos'altro.

Ma adesso, la storia della loro vita è finita, e la nostra comunità è più povera in quanto Chad e Johannes non sono più qui a condividerla con noi.

E questa è la morale della storia, se ce ne può essere una. Quando siete ai tavoli di poker, ricordate che vincere o perdere soldi è una cosa che possiamo fare contro chiunque. Possiamo cambiarli in dollari, in euro, in pound, e non cambierebbe nulla. Ma le persone con le quali giochiamo, le loro storie, non sono sostituibili. Sono uniche, e le storie che sentiamo dai nostri colleghi giocatori – a meno che non siano storie di bad beat – saranno diverse da ogni altra storia che abbiamo mai sentito.

Sapete, le WSOP dicono che il senior event è diventato un posto dove ci si diverte tantissimo, vengono raccontate le migliori storie, si ride di più che in qualsiasi altro tavolo. Facendo parte di questo gruppo, credo di conoscere le due ragioni principali di tutto ciò. Innanzitutto, visto che loro hanno fatto parte di questa cerchia, i seniors hanno più storie da raccontare, ed il pozzo da cui possono prenderle è molto più profondo. Ma, altrettanto importante, il significato del denaro è stato ridimensionato. I soldi vanno e vengono anonimamente, mentre le storie restano, autografate da chi le racconta.

E loro, Chad e Johannes, scambiavano storie tanto velocemente quanto scambiavano le chips ai tavoli, sapendo che non importava se avessero vinto o perso, ne sarebbero comunque usciti più ricchi.

Dovremo prenderne tutti esempio, sia ai tavoli che al di fuori di essi. Non potremo più leggere i racconti di Chad e Johannes, ma ce ne sono altre migliaia da essere condivise tra i vari flop, turn e river.

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso