javascriptNotEnabled
Home / Video /

Gioco online: oltre il 50% del mercato è illegale. Barnier “ecco gli scopi del Libro Verde”

By misterD77 -
Bruxelles - Gioco Online. Michel Barnier risponde nuovamente ad un'interrogazione Parlamentare presentata dal deputato Diogo Feio circa gli scopi e gli obiettivi pratici del Libro Verde, lo schema di regolamentazione del gioco online fortemente voluto dal Commissario al Mercato Interno. "Con la pubblicazione del Libro verde sul gioco online la Commissione si propone di raccogliere fatti e informazioni relativi a una vasta gamma di problemi legati al gioco via web.

Gioco online


La Commissione intende raccogliere le opinioni di tutti i soggetti interessati ed esaminare tutti gli aspetti possibili prima di trarre qualsiasi conclusione sulla necessità di intervenire, su come farlo e a che livello". "La Commissione", prosegue Barnier, "condivide l'opinione che lo sviluppo del gioco online porta con sé tutta una serie di questioni importanti relative alla protezione dei consumatori e dei cittadini".
 
L'unione Europea è estremamente sensibile ai problemi legati alla gestione del gioco online specialmente alla tutela dei minori,del risparmio privato e della lotta ai fenomeni illeciti ed è su questo che Barnier ha insistito in questi mesi: "Esiste un consistente mercato illegale del gioco; secondo le stime per ogni sito con licenza ne esistono più di 5 che offrono giochi senza alcuna concessione". Questa situazione allarmante risulta anche dalle ultime ricerche effettuate che stimano il mecrato illegale del gioco e del gioco online in oltre il 50% di quello globale con una raccolta annua che supera i 3 miliardi di euro.

Il Libro verde sul gioco online ha tra i suoi scopi principali quello dell'unificazione legislativa del mercato Europeo, ma è ovvio che una regolamentazione puntuale ridurrebbe drasticamente anche i fenomeni illeciti e darebbe agli Stati Membri strumenti ulteriori per combattere qualsiasi infiltrazione criminale all'interno del settore, senza intaccarne l'indipendenza.

La maggior parte delle obiezioni al testo, infatti, sono state sollevate proprio su questo punto: quanto saranno vincolati gli Stati dal regolamento Europeo? Se da un lato l'Unione ha assicurato piena libertà per i mercati interni, è pur vero che unificare significa omologare e forse per un mercato in cui il sommerso sembra prevalere potrebbere essere una soluzione da tenere in considerazione, soprattutto per il settore del gioco online preda fin troppo appetibile della criminalità.
 


Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso