javascriptNotEnabled
Home / Video /

Giocare deep (pt 3)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg


 
Come exploitare un microgrinder quando giochiamo deep?
 
 
Tutti gli adattamenti che abbiamo mostrato nell'articolo precedente sono validi praticamente su ogni tavolo deep che giochiamo. Tuttavia, molti di noi giocano i microlimiti, ed i giocatori dei microlimiti hanno leak specifiche:

1. sopravvalutano la propria mano, quando hanno una coppia
2. difficilmente riescono a foldare buone mani
3. sovrastimano le loro implied odds
4. tendono a seguire i draw (vedi leak 3).

Questi quattro punti ci portano a due conclusioni:

1. Giocando deep è possibile vincere la battaglia dei cooler. Finché non ho iniziato a giocare deep, pensavo che KK vs AA fosse una situazione da break even, e che sul lungo periodo le volte che perdiamo lo stack con KK contro AA è pari alle volte che vinciamo con AA contro KK.
Tuttavia, giocare deep ci da la possibilità di vincere questa battaglia e guadagnare dove gli altri sono break even. Stiamo parlando di quella regoletta generale secondo la quale più grandi sono gli stack, più l'abilità diventa importante. Se spendiamo molto tempo a giocare deep stack, dobbiamo trovare delle opportunità per riuscire a vincere la difficile battaglia dei cooler. Non penso che 200BB siano sufficienti per foldare (o, quantomeno, per non mettere tutte le nostre chips in mezzo con) middle set quando ci ritroviamo in una situazione di set over set, ma di sicuro ci danno la possibilità di manipolare le dimensioni del piatto quando abbiamo AA contro KK per vincere più di uno stack, e, al contrario, di manipolarle in modo da riuscire a perdere i minimi in caso di KK contro AA.
Un'altra applicazione di questo concetto la troviamo sul libro PNLHE. Supponiamo di seguire il consiglio degli autori e di iniziare a rilanciare 3x con AQ, anziché i nostri soliti 3.5 o 4x. Nel tempo, perderemo di meno contro mani come, diciamo, AT, che legano doppia coppia, o contro qualcuno che ha floppato set.
Adesso supponiamo che il field, in media, rilanci AQ 3.5x. Ogni volta che hittiamo set o 2pair, vinciamo un piatto più grande rispetto a quello che abbiamo perso. La differenza che ne scaturisce è tutto il nostro profit, ed è dovuto al fatto che noi abbiamo adattato il nostro modo di giocare deep, mentre gli altri non l'hanno fatto.

2. Giocando deep, dovremmo pot controllare quando leghiamo una coppia. Ci sono molti modi per fare ciò, e variano in base al tipo di avversario; ma l'idea generale è quella di non metterci in condizione di giustificare la sopravvalutazione delle implied odds da parte dell'avversario. Dobbiamo cercare di giocare in modo che sia impossibile, per la maggior parte dei nostri avversari, giocare profittevolmente un draw contro di noi.
Un corollario di questo punto è che quando leghiamo 2pair o meglio, dobbiamo cercare di ingrandire il piatto e puntare spietatamente quando pensiamo che l'avversario possa avere un draw.


 
 
 
 
Tratto dal forum twoplustwo
 
 
Tradotto da Marcellus88

 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso