javascriptNotEnabled
Home / Video /

Giocare AA (pt 4)

 
7. Preflop: cercare di non giocare contro troppi avversari
AA è una mano eccezionale in HU, ma perde molto valore quando si gioca contro più avversari. Si potrebbe creare un effetto domino di persone che rimangono nel piatto preflop: se rilanciamo ed un avversario ci chiama, altri avversari potrebbero voler vedere il flop anche con mani non molto forti grazie alle buone odds che ricevono. Al flop, in questi casi, dobbiamo stare molto attenti, e la cosa peggiore è che non sappiamo esattamente a cosa dobbiamo stare attenti.
Mettiamo il caso di arrivare a vedere il flop contro 3 avversari, che hanno , e 44. In un caso del genere, le nostre possibilità di vincere sarebbero solo del 50.4% (praticamente un coin flip!). Certo, all'inizio ci troveremo in una situazione che potrebbe sembrare buona in termini di odds, visto che in pratica giochiamo 1 per un piatto di 4. Ma il piatto, da adesso in poi, crescerà vertiginosamente ad ogni puntata, e presumendo che non abbiamo un SPR troppo basso, per noi non è la situazione ideale. In più, non riusciamo ad assegnare ai nostri avversari un range preciso, e quindi non sapppiamo cosa dobbiamo evitare al flop per essere buoni.
In questo scenario, mettiamo il caso che scenda un flop come . Non conoscendo le loro carte, questo flop non sembra particolarmente pericoloso. Dobbiamo stare attenti ai draw, ma crediamo comunque di essere avanti. La verità è che abbiamo praticamente perso la mano. Il set di 4 è avanti con il 57.3% di equity, ha il 19.756% e ha il 16.2%. Inpratica, non vinceremo questo piatto (o meglio, lo vinceremo il 6.8% delle volte).
Se invece ci trovassimo con questo flop in HU, le cose andrebbero sicuramente meglio: contro avremo il 64.8% di equity, contro il 46.1%, contro 44 l'11%. Il media, vinceremo il 40.6% delle volte.
Quindi, anche se abbiamo ancora un buon SPR, non vogliamo finire in un piatto multiway, e arrenderci non è poi così male, in confronto alle altre alternative.
Se le cose non andassero come vorremmo, e ci trovassimo in un multiway, cerchiamo di essere cauti sul mettere troppo denaro nel piatto.

 
8. Preflop: quando rilanciati, pensiamo alla situazione
Se qualcuno rilancia prima di noi, abbiamo molte cose da tenere in considerazione:
- In che posizione siamo? Dovremmo considerare di rilanciare un po' più lunghi quando siamo fuori posizione, visto che è molto più difficile giocare con un SPR sfavorevole fuori posizione, anche per la difficoltà di controllare il piatto.
- Se chiamiamo, otteniamo un SPR favorevole? Se la risposta è no, consideriamo il rilancio. Se invece la risposta è sì, consideriamo di chiamare per rappresentare una mano più debole di quella che abbiamo, per indurre il nostro avversario all'errore. Ma ricordiamo che sechiamiamo, aumentano le possibilità che altri giocatori chiamino dopo di noi, se ce ne sono.
- Ci sono giocatori che squeezano molto dopo di noi? Se chiamiamo con uno stack abbastanza grande, potremmo far pensare questo tipo di avversari di avere una buona fold equity con noi.
- Qual è lapercentuale di fold alle 3bet del nostro avversario? E' loose o tight? Se è tight/ha una percentuale altadi fold alle 3bet, ci sta bene vincere la mano subito o vogliamo provare a prendere più valore postflop? Se l'avversario è loose/ha una bassa percentuale di fold alle 3bet, dobbiamo rilanciare sicuramente per cercare di ingrandire il piatto, visto che adesso siamo sicuramente avanti. In questo modo, se chiama la nostra 3bet con AK/AQ, prendiamo un piatto più grande se l'avversario folda alla nostra c-bet al flop. In più, se hanno una mano come KK/QQ e scende un flop basso ed all'apparenza poco pericoloso, sarà difficile per loro uscire dalla mano.

Se qualcuno rilancia primadi noi abbiamo molte cose da tenere in considerazione. Se chiamiamo, il rilancio dell'avversario probabilmente non sarà abbastanza alto da farci ottenere un buon SPR; in più, aumenteranno le possibilità che qualcuno chiami dopo di noi. Possiamo sperare che qualcuno squeezi, ma non accadrà spesso. Se invece otteniamo un SPR favorevole, possiamo pensare di chiamare. In questo caso, è meglio provare adindurre l'avversario in errore, piuttosto che ricevere un fold.
Il rilancio dell'avversario non sarà probabilmente abbastanza grande da farci ottenere un buon SPR, quindi dovremmo rilanciare. Vogliamo rilanciare per ottenere un SPR migliore e per evitare che altri avversari entrino nel piatto.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso