javascriptNotEnabled
Home / Video /

GIOCHI: CARBONI "FONDAMENTALE TRASPARENZA PER POKER ONLINE ED GIOCHI DA CASINO'"

 


Nel workshop di approfondimento sulla regolazione del mercato italiano durante il convegno che si è tenuto a Copenaghen, tra gli altri temi critici è stato discusso anche il tema della bonus policy, già oggetto di osservazioni da parte di Francesco Rodano (Aams) e Juan Carlos Rubio (Loterias Y Apuestas) nel corso della conferenza dei regolatori del giorno prima. Giovanni Carboni, fondatore di Carboni&Partners una delle più importanti aziende di consulenza sul mercato del gioco e grande esperto della regolazione del remote gambling italiano, ha così commentato: "I regolatori hanno sottolineato l'esigenza che la bonus policy garantisca la protezione dei giocatore.

Le parole dei regolatori però non hanno affatto messo in discussione i bonus né le formule adottate.

L'attenzione riguarda l'informazione, la trasparenza e la correttezza nei confronti del giocatore, che non deve essere preso in giro con vantaggi promozionali solo apparenti.

Carboni ha poi proseguito nell'analisi: "I bonus, soprattutto per il poker ed i giochi di casino, sono elementi essenziali e irrinunciabili del prodotto.

Senza i bonus, nelle due differenti formule utilizzate rispettivamente per il poker anche sui siti dot-it e per i giochi di casino sui siti dot-com, il prodotto italiano non sarebbe competitivo.

Il nuovo decreto prevede che le formule di bonus e l'informazione resa devono essere illustrate dal concessionario e vagliate da AAMS nel progetto di gioco. è così che si assicura l'informazione e la correttezza della promessa al giocatore. In questo modo il prodotto italiano non perde appeal rispetto al dot-com, anzi ne guadagna perché è più sicuro.".

Carboni ha poi approfondito l'analisi dei bonus adottati nei giochi di casinò: "La formula di bonus tipicamente adottata nei giochi di casinò non è affatto meno" fair" di quella del poker. Nei bonus di casinò a fronte del deposito il giocatore riceve un bonus molto importante, di valore anche pari al deposito stesso. Il bonus è immediatamente giocabile però non produce vincite in denaro, ma solo vincite "for play", che consentono solo di rigiocare. Come potrebbe essere altrimenti considerato che i payout superano il 95%? Ma allora le giocate fatte con questi bonus non sono "gioco con vincita in denaro", bensì gioco "for free". Il bonus e le vincite accumulate sono trasformate in denaro solo se il giocatore rigiocando supera una prefissata soglia di volume di gioco. Non c'è un problema di trasparenza se le cose sono spiegate con chiarezza.".

Carboni non si è limitato all'analisi ma ha concluso con alcune concrete proposte, per l'adozione di questi bonus in modo compliant con le norme fiscali italiane.

"Le regole fondamentali sono tre.
1) Se con il bonus si effettuano giocate con vincita in denaro allora questo bonus ("real money bonus") va tassato. Oggi già avviene così per i bonus del poker.
2) Ma il "play money bonus" invece, cioè quello assegnato nei giochi di casinò, non consente di fare giocate con vincite in denaro, e allora non va tassato, perché la legge tassa il "gioco con vincite in denaro", e questo non lo è. Anzi la transazione non va neppure comunicata a Sogei. Questo è fondamentale, altrimenti la tassazione reale può diventare il 40% del compenso lordo del concessionario,invece del 20%, in contrasto con la volontà del legislatore e abbattendo la competitività del prodotto a tutto vantaggio del gioco illegale.
3) Quando il giocatore raggiunge la soglia prefissata di volume di gioco, cioè ha accumulato il punteggio richiesto, il play bonus e le vincite con esso ottenute non devono essere trasformati in denaro ma in real money bonus. Si regalano bonus, non soldi. Questo bonus consente di fare giocate con vincite in denaro. Giocate che saranno ovviamente oggetto di tassazione".

Ricordiamo che sull'argomento c'era stato anche un intervento di Francesco Rodano, responsabile Aams per il gioco on line: ""La bonus policy rappresenta una realtà molto complessa. Su questo è necessario chiarire le regole, soprattutto nei confronti dei siti esteri. Ci sono una serie di obblighi che il cliente deve rispettare per utilizzare questi bonus, che però non sempre sono ben spiegati".



Fonte: www.agicos.it
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso