javascriptNotEnabled
Home / Video /

G-Bucks (parte 2)

Clicca qui per la prima parte dell'articolo
 
Esempio 1
Stiamo facendo un home game a casa con gli amici, e come al solito non tutti sono molto bravi nel gioco, e qualcuno è anche abbastanza ubriaco. Stiamo giocando con €100 davanti, a bui €0.5/€1. Siamo sul BB con AQo. Il nostro amico Michele pusha da MP e foldano tutti fino a noi. Sappiamo che a Michele piace gamblare, e fa questa mossa con tutte le broadway e le pocket pair.
Pensiamo qualche istante, e decidiamo di chiamare, formando così un piatto da €200.50. Tuttavia, Michele stavolta gira AA. Il board è liscio e noi perdiamo il piatto. Ma il call contro Michele era sbagliato?  Sicuramente no!
 
In soldi reali abbiamo perso €100.
In Sklansky dollars abbiamo perso €93.
E in G-bucks? Andiamo a vedere, servendoci dell'aiuto di PokerStove.
 
 
Scopriamo dunque che l'equity della nostra mano contro il range di Michele è del 55.1%, e ciò significa che, effettuando questo call, nel lungo periodo, vinceremo soldi. Nello specifico, su un piatto di €200.5 dobbiamo aspettarci di vincere €110.27.
 
Esempio 2
Stiamo giocando il NL200 su PokerStars, e da BTN decidiamo di chiamare con il raise a €7 di CO. Sappiamo che l'avversario è un giocatore TAG, che gioca aggressivamente i suoi draw e slowplaya raramente.
 
Al flop scendono . Il nostro avversario punta 12 su un piatto di 17 e noi chiamiamo. Al turn scende un , il nostro avversario punta €35 su un piatto di €41, e chiamiamo ancora. Al river scende un che paira il board. Il piatto è di €111, ed il nostro avversario shova in overbet per €145. Cosa facciamo?
 
Innanzitutto, dobbiamo assegnare un range al nostro avversario. Preflop il suo range è molto ampio, perché stiamo parlando di un giocatore aggressivo che apre da late position. Quindi possiamo includere nel suo range tutte le coppie, tutti gli A, tutti i K suited, tutte le broadway e molte suited connectors. Siamo quindi su circa il 30% del range.
 
Al flop effettua una cbet abbastanza standard, che non restringe di molto il suo range.
 
Il turn è molto importante: è probabile che il nostro avversario checki tutte le mani che si sono accoppiate con il board per pot controllare. Il fatto che effettui una seconda bet lo polarizza su una mano molto forte (doppia coppia +) o su semibluff di scala o di colore all'A o al K.
 
Lo shove al river, sostanzialmente, non cambia il range che abbiamo assegnato all'avversario - che avrà una mano molto forte o un draw missato. Quindi, sul board il suo range potrebbe essere questo:
98s,85s,98o,85o – progetti di scala non chiusi.
Axh (tranne AQh, A7h, A6h), Kxh (tranne KQh, K7h, K6h) – progetti di colore non chiusi.
QQ+,77-66,76s,76o – mani molto forti.
 
 
Dopo aver inserito il suo range su PokerStove, scopriamo che la nostra mano ha il 75.67% di equity. Quindi, se chiamiamo i €145 per vincere €401, in media vinceremo 303.44 G-bucks (il 75.67% di €401), per un profitto di 158.44 G-bucks ogni volta che giochiamo questa mano.
 
Il risultato finale della mano non conta, ma se vi piacciono i lieto fine vi dirò che l'avversario ha girato per un draw di colore non chiuso.
 
Tratto da thepokerbank.com
Tradotto da Marcellus88
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso