javascriptNotEnabled
Home / Video /

Fold Equity (pt 1)

 
http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

 
 
Introduzione
Cos'è la fold equity? Molto semplicemente, la fold equity è la probabilità che l'avversario foldi la sua mano alla bet o allo shove di hero. Da notare che è totalmente diverso rispetto alla pot equity, che è la probabilità che si ha di vincere il piatto in un determinato momento se fosse allo showdown senza altre bet.
Ci sono molte altre definizioni di fold equity, ma questa è probabilmente la più diretta e logica. Quando sentite qualcuno dire "Non hai fold equity", in pratica vogliono dire che non c'è alcuna possibilità che il nostro avversario foldi alla nostra bet o al nostro raise. In questo articolo, parleremo specificamente della fold equity in relazione al no limit hold'em cash game. I concetti qui elencati saranno basilari, e serviranno da lezione introduttiva alla fold equity.

 
 
Teoria: Equazione della Fold Equity
In che modo il concetto di fold equity può essere utile a migliorare il nostro gioco? Per capirlo, andiamo prima a vedere un po' di teoria. Prima di tutto, per definire matematicamente la fold equity, possiamo affidaci ad una equazione che serve a trovare la soluzione di break even in una determinata situazione. Ad esempio, mettiamo di essere in HU in un tavolo cash al flop, contro un avversario che decide di checkare, lasciando scegliere a noi come proseguire la mano. Vogliamo scoprire quanto spesso abbiamo bisogno che foldi il nostro avversario per avere un'expected value (EV) pari a zero – ovvero, per essere break even. L'equazione che rappresenta il seguente scenario è questa:
PF + (1 – F) (-Vsl + Hsw) = 0
In questa equazione, stiamo affermando che l'EV del fold di un avversario, sommata all'EV del suo call, deve essere uguale a 0. Le probabilità che l'avversario foldi (F) le volte che puntiamo un certo importo in relazione al piatto (P) è il valore atteso della giocata quando il nostro avversario folda realmente. L'EV della nostra giocata quando il nostro avversario chiama è data dalle volte che vinciamo (Sw, la somma di P e delle volte che l'avversario chiama) la nostra pot equity (H), più le volte che perdiamo (Sl, la nostra bet) la pot equity dell'avversario (V).
Quindi, siccome conosciamo tutte le variabili tranne F, usiando un po' di algebra possiamo risolvere F per arrivare al nostro break even, in base ai vari scenari. Per una data pot equity, se l'avversario folda più voltedel numero che abbiamo trovato, guadagneremo dei soldi; se l'avversario folda meno, li perdiamo. Su internet, si trovano diversi calcolatori che lo calcolano per noi, se inseriamo le variabili.
E' uno strumento molto utile, ma è molto più d'aiuto guardare ad un grafico per vedere come agisce questa equazione, in modo da avere una prima idea su come funzioni la fold equity in relazione alla pot equity. Questo grafico ci mostra come cambia il livello di break even della fold equity in relazione allapot equity in 3 scenari differenti:



Riuscite a capirlo? Provateci (dovrebbe essere abbastanza intuitivo), noi ve lo spiegheremo Martedì.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso