javascriptNotEnabled
Home / Video /

Filippo Candio è il nuovo Campione Italiano Pro 2009

 

PokerStars.it ha sponsorizzato lo scorso fine settimana il Campionato Italiano PRO organizzato dalla FITH (Federazione Italiana Texas Hold'em). Questo attesissimo festival del poker, appuntamento imperdibile per i giocatori italiani, è stato ospitato dal Casinò di San Remo a partire dal 26 gennaio, con il main event dal buy-in di €2.200 che si è svolto nell'arco di tre giorni dal venerdì alla domenica.

Il poker italiano ci sta regalando numerose soddisfazioni in campo europeo e mondiale e questo appuntamento, che ha visto in sfida i migliori professionisti di poker italiani per aggiudicarsi il titolo di Campione Italiano Pro 2009, è l'avvenimento più importante dell'anno per i giocatori del nostro paese. Tutti i big italiani si sono presentati ai tavoli da gioco, il due volte campione del mondo Max Pescatori (a sinistra), Dario Minieri, Alessio Isaia, el diablo Gino Alacqua, il vincitore di Praga Bonavena così come il recente protagonsista al final table di Deauville Andrea Benelli, insomma tutti i volti noti che hanno rappresentato la nostra nazione nei recenti EPT, accompagnati anche  da stelle straniere tra cui la Team PokerStars Pro Isabelle Mercier.

Tra le novità più interessanti è da segnalare che questa edizione ha visto la presenza ai tavoli delle telecamere di Poker1Mania, la seguitissima trasmissione dedicata al poker in onda su Italia1 e commentata da Ciccio Valenti con il commento tecnico di Luca Pagano, Pro del Team PokerStars.

Loris Grancini, capo ultrà della Juventus, del gruppo Viking curva nord era il campione uscente 2008. All'inizio del torneo già tutti i record precedenti erano stati polverizzati con ben 275 iscritti per oltre mezzo milione di euri di montepremi (27 giocatori a premio, 175.000€ per il primo classificato), la cifra più ricca mai registrata per un torneo di poker italiano.

Nel day1 Dario Minieri ha abbandonato il torneo già ai primi livelli di buio quando dopo aver rilanciato dal button con , viene chiamato da Bindi con . Su un flop con decide per l'all-in con progetto di scala bilaterale, prontamente chiamato dall'avversario. Il turn ed il river non fanno migliorare la sua mano ed è costretto ad alzarsi dal tavolo. Nella prima giornata hanno fatto le valigie anche Gino Alacqua e Cristiano Blanco oltre al il campione italiano in carica Loris Grancini che ha giocato con la febbre. Il leader al termine di questa lunga giornata era Daniele Mazzia con 185.200 chips.

Anche nel day2, con 95 giocatori rimasti in gara, ci sono state altre  vittime illustri del calibro di Isabelle Mercier, Andrea Benelli ed anche Alessio Isaia eliminato con contro . Controcorrente agli altri big è stato il cammino di Max Pescatori che sui 17 che hanno superato il secondo giorno di gara si trovava in quarta posizione con 562.000 chips. Qui la situazione dopo il day2:

Mandriota Vincenzo 581.000
Fontana Claudio 571.000
Biferali Antonio 563.000
Pescatori Max 562.000
Candio Filippo 561.000
Cimaglia Fernando 468.000
Fautario Fabrizio 454.000
Lacchinelli Riccardo 362.000
Persiano Francesco 346.000
Gariboldi Gianluca 245.000
Caramatti Nicolò 241.000
Rinaldi Claudio 228.000
Spinozzi Amerigo 128.000
Albanese Mario 102.000
Canfailla Stefano 87.000
Perini Emanuele 67.000
Garbarino Stefano 54.000  

  I giocatori che hanno preso parte al day 3 al tavolo televisivo sono solo otto, ed al livello 24 con i blinds in saliti a 15.000-30.000 con ante 3000, si è registrata l'eliminazione che ne ha determinato la composizione. Ad abbandonare il torneo in nona posizione è stato uno dei personaggi più carismatici del panorama italiano, Riccardo "funambolo" Lacchinelli; eliminato quando con si scontra con di Max Pescatori trovando un board con . Poco dopo è lo stesso pirata ad uscire dal torneo per mano del giovane Filippo Candio con un full di .

Quindi settimo posto per Niccolò Caramatti, sesto per Mario Albanese eliminato da Vincenzo Mandriota e quinto per Fabrizio Fautario. Biferali va all-in con dopo un raise di Mandriota con ; un asso al flop determina il quarto posto per Biferali. Terzo posto per Fernando Cimaglia eliminato da Candio.

Si arriva all'heads-up finale tra Candio e Mandriota, una battaglia rapida durata tre mani e meno di dieci minuti. Nella mano finale c'è il call di Mandriota da bottone e il check di Candio. Il flop è e Mandriota fa una bet di 100.000 con raise di Candio a 300.000. Call di Mandriota ed il turn è un . Mandriota punta 300.000 e Filippo rilancia a 1 milione, Mandriota riflette a lungo e infine decide di andare all'in con i suoi 2 milioni di chips. Candio fa call istantaneo e scopre subito le sue carte, !!! Il river è un e Filippo Candio comincia a festeggiare intorno al tavolo con i suoi amici che l'hanno accompagnato dalla Sardegna. Abbiamo il nuovo Campione Italiano Pro che si aggiudica ben 170.000 euro!

 

 







 
  

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso