javascriptNotEnabled
Home / Video /

Far partire un tavolo (pt 3)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

Ecco dunque i possibili scenari di quando siamo i primi a sederci ad un tavolo.

 
Si siede un reg
Ci sono un paio di considerazioni da tenere in conto quando un reg del nostro livello si siede al nostro tavolo e posta il blind per giocare HU con noi. La prima è avere delle buone note su questo giocatore, note che abbiamo preso quando abbiamo giocato col tavolo pieno. Se abbiamo una nota tipo "3barrel/shova in bluff al river su un board dry con A alto", dovremmo considerare di non giocare. Se non abbiamo note e non pensiamo che possa essere un aggro/maniac, possiamo postare il blind e giocare. Non parleremo in questo articolo del gioco HU, perché le dinamiche sono troppe, ma ecco qualche consiglio: apriamo con tutto il range che abbiamo nel FR da bottone e giochiamo il meno possibile fuori posizione. Il nostro obiettivo quando giochiamo contro un reg è di fare break even finché non si siede qualcun altro. Dobbiamo capire che, giocando in HU contro un reg, stiamo creando delle dinamiche contro di lui, ed è una cosa che dovremmo evitare, ma se – come detto – non fa giocate troppo fantasiose, potremmo essere felici di giocare qualche mano con lui in HU. E' bene evitare quei giocatori che ci 3bettano, barellano e check/raisano spesso, ovvero quelli che ci mettono in spot dove è necessario impegnare più tempo per pensare a cosa fare. Può sembrare un modo debole di giocare, ma è semplicemente un modo di giocare con una varianza inferiore, e possiamo assicurarvi che anche altri reg la pensano allo stesso modo. Se arriva un reg "normale" possiamo essere felici di giocare qualche mano in HU con loro, in attesa che altri si aggreghino al tavolo. Il motivo per cui si gioca full ring è per aprire più tavoli e diminuire la varianza, quindi cerchiamo di evitare le situazioni che rendono il nostro gioco più difficile. E' facile riconoscere se contro un determinato reg abbiamo almeno un EV pari a zero. Se invece il nostro avversario ha edge su di noi, come già detto, mettiamo da parte il nostro ego e mettiamoci in sit out.
Un altro fattore molto importante da tenere in considerazione quando ci sediamo in un tavolo aperto da un reg è il rispetto. Cerchiamo di evitare di sederci accanto al reg in una partita full ring, quando potremmo benissimo sederci in posizioni che, anche quando il tavolo sarà pieno, ce lo terranno lontano. Oltre che di rispetto, è anche una questione di buon senso.
 
 
Si siede un giocatore casuale
Deve essere la nostra vacca da mungere quando siamo in HU o short handed. Pensiamola in questo modo: ci sediamo in un tavolo con 4 reg, 2 shortstack ed un giocatore 88/22 su 90 mani. Contro chi vogliamo giocare la maggior parte dei piatti? Sicuramente conoscete già la risposta, e questi giocatori, tra l'altro, saranno abbastanza felici di giocare contro di noi perché gli diamo azione. Cerchiamo di prendere i loro soldi il più velocemente possibile, ma stiamo anche attenti perché contro questi giocatori aumenta la varianza. Non penso ci sia molto da dire sul giocare contro questi avversari, quindi ci limiteremo a dire che dobbiamo cercare di giocare contro il maggior numero possibile di questi avversari.
 
 
Aggiustare il nostro gioco in base al numero di avversari
E' molto semplice: meno giocatori ci sono, più siamo vicini al bottone, più lenostremani acquistano valore. Questo significa che quando siamo in 5 non dobbiamo aver paura di aprire mani come KJo o 65s da UTG. In sostanza, quando il tavolo non è ancora al completo, quello che dobbiamo fare è allargare un po' il nostro range di valore, per tornare a restringerlo quando altre persone si siedono al tavolo.
 
 
L'aiuto del software
Una delle cose più belle che un software ci può dare (e che adesso hanno anche molte poker room) è quello di aggiungere le note colorate ai giocatori, per avere una visione immediata del tipo di giocatore che stiamo affrontando. Scegliamo un colore per ogni categoria di giocatore, così non sarà necessario guardare tutte le statistiche degli avversari, e ci guadagneremo in tempo.
Un'altra cosa importante da fare prima di giocare HU o SH è quella di configurare il software SOLO per queste situazioni. La cosa da tenere in mente è che le mani che avremo a disposizione saranno poche, quindi queste statistiche potrebbero non essere affidabili al 100%. L'obiettivo di ciò è vedere se un nitty che gioca 11/7 in una situazione fullring, sistema i suoi range quando siamo short handed e gioca 28/22. Alcuni giocatori riescono a variare incredibilmente lo stile di gioco nel passaggio da short handed a full ring, e noi dobbiamo capire chi sono questi giocatori e giocare di conseguenza.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcelus88

 
 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso