Siamo all'epilogo.

Dopo 13 ore dall'inizio del Day5, chiude il penultimo atto dell'EPT di Deauville al Casinò Barriere della cittadina francese.

Abbiamo assistito nell'ultima parte di giornata ad una successione di eliminazioni che hanno portato i partecipanti a 8, numero utile per formare il tavolo finale di oggi pomeriggio in programma alle 12.00.

castaignon.jpg

Il chipleader Castaignon

 

Nel precedente aggiornamento vi avevamo raccontato di 13 giocatori agguerriti ed affamati che passavano la loro ora di pausa cena in attesa di riprendere il centro della scena al termine del loro meritato riposo.

Poco dopo il loro rientro in gioco perdiamo subito un pezzo quando Pascal Aznar, in quel momento il più short del lotto, mette dentro tutti i suoi averi per circa 900.000 gettoni con sull'apertura del libanese Habib che si presenta allo showdown con . Il francese non migliora la sua mano ed esce al 13° posto per 32.000€.

castaignon-ept9-deauville2.jpgPassa davvero poco e perdiamo l'ultimo giocatore inglese del field. Anche qui si tratta di un all in preflop e anche qui vi descriviamo dello shove di un giocatore shortissimo. James Mitchell pusha a 255.000 sull'apertura di Noel Gaens che chiama con , una mano che domina quella del britannico, . Il board non ribalta la gerarchia delle hole cards e Mitchell è out al 12° posto per 39.000€.

L'eliminazione più sorprendente è quella del francese Cyril Andre, il chipleader di inizio giornata. Dopo aver perso un colpo incredibile contro il suo rivale di sempre, Castaignon, il destino si fa beffardo e ripropone lo scontro tra i due. Cyril pusha per 400.000 chips con , chiamato dal suo avversario con . Il board regala grandi speranze al flop per Cyril, ma turn e river sono devastanti per lui: . Il colore chiuso tra turn e river da parte di Castaignon, regala il pot a quest'ultimo e decreta l'eliminazione di Andre in 11^ posizione per 39.000€.

Si passa al livello numero 29, 40k/80k e tocca a Jean Pierre Petroli abbandonare la compagnia. Il solito Remi Castaignon, autentico dominatore dell'ultima parte del torneo, apre in BVB a 200.000, costringendo quasi all'all in Petroli da BB con 910.000. Il push arriva con e arriva anche il call del rivale con . Il board, decreta l'eliminazione di Petroli che esce al decimo posto con 48.000€.

petroli-ept-deauville.jpg

Petroli, decimo

 

Si forma così il tavolo finale ufficioso per i 9 giocatori rimasti e ci vuole un'altra mezzora circa affinchè si chiuda la giornata. L'uomo bolla del final table risponde al nome dell'eclettico canadese Glen Cymbaluk, tramortito dall'invincibile Castaignon il quale apre da UTG+1 in mini raise a 160.000 con , 3bettato all in da cutoff dal canadese a 1.120.000, call che, dopo il call del transalpino, mostra .
Board e il tavolo finale per domani è pronto. Cymbaluk esce al nono posto per 48.000€.

cymbaluk-deauville-ept9.jpg

L'eccentrico Cymbaluk

 

Si riprende, come detto in precedenza alle 12.00 con questi protagonisti e questi stack:

Remi Castaignon 9.900.000
Walid Bou-Habib 3.835.000
Enrico Rudelitz 2.690.000
Noel Gaens 1.720.000
Joseph El Khoury 1.710.000
Robert Romeo 1.440.000
Franck Kalfon 1.195.000
Jeffrey Hakim 895.000

Il chipcount completo

Il Payout

I profili del tavolo finale