Ci si aspettava una giornata abbastanza corta, ma ciò che è successo oggi durante il Day4 dell'European Poker Tour in corso di svolgimento al Casinò Barriere di Deauville, in Francia, è andato oltre le più rosee previsioni, soprattutto quelle di chi auspicava una chiusura in serata.

Il Day4 comincia malissimo per i nostri colori. Salvatore Bonavena esce al 48° posto, dopo aver assistito all'eliminazione di Pishvafar qualche minuto prima in un inizio frenetico.
Nessuno riesce a prendere la mano di Salvatore, ma è lui stesso a svelarla sulla sua bacheca di Facebook:

"EPT Deauville - Day 4 - La maledizione delle Blinds War. Finisce subito la giornata con l'amaro in bocca. Apro da sb con 9 9 a 25.000 sui bui 5.000-10.000, ante 1.000. Il grande buio tribetta a 55.000 con Ax 9x e io opto per il push da 320.000. Il rivale raglia e chiama! Flop A2J - turn e river black e out con tanta delusione.

L'amaro in bocca per il calabrese si traduce in un passaggio alla cassa che gli vale 13.500 € e l'opzione di non fermarsi qui. Bonavena è in questo momento impegnato nel High Roller da 10.000 € di buy in.

La frenesia dell'inizio non si spegne, anzi, se è possibile aumenta.
Perdiamo 28 giocatori nel giro di 6 ore, poco più di 4 livelli, tanto che il Direttore del Torneo è costretto a mettere un imite verso metà giornata: viene deciso che il torneo si fermerà al raggiungimento del 24° giocatore eliminato o alla fine del sesto livello di giornata che, alla resa dei conti, non verrà raggiunto.

COHEN-EPT9-DEAUVILLE.jpg

Cohen, uno dei favoriti, out

 

Durante la giornata perdiamo giocatori che avrebbero potuto lottare per la vittoria, tra i quali l'israeliano Shahaf Hadaya, che aveva cominciato da chipleader il Day4 con ben 1.237.000 gettoni. Hadaya perde ben due monster pot con una coppia di Kappa, il primo contro e il secondo contro una coppia di assi. Giornata da incubo per lui che esce in 32^ posizione con 19.000 € in tasca.

Ma il Day 4 non è positivo nemmeno per Jason Koon, che così bene aveva impressionato nelle giornate precedenti, Anaras Alekberovas, Mathew Frankland, Lucien Cohen e Alexander Dovzhenko.

Ma un'altra amarezza ci aspetta proprio a fine giornata. Massimo Di Cicco, dopo un torneo coraggioso, si deve arrendere per ultimo, per altro all'unisono con un altro giocatore, a causa di questa mano: Massimo Di Cicco va all-in dal big blind anche qui in blind war con Matthieu Herve.
Di Cicco:
Herve:
Il board non dà chance all'azzurro che è addirittura drawing dead al turn: .
Di Cicco chiude 25°, per 19.000 €, per cui nessun remake di Praga 2008, come speravano gli appassionati di poker italiani.

DICCO1-EPT9-DEAUVILLE1.jpg

I 23 giocatori rimasti in gara torneranno domani, venerdì 8 febbraio, per disputare la penultima giornata, utile per ottenere il lasciapassare al tavolo finale di sabato pomeriggio. Tra di loro, Andre Cyril, 25enne di Tolosa, chipleader di giornata con 2.108.000 chips.

CYRIL-EPT9-DEAUVILLE.jpg

Cyril, tornerà domani da chipleader

 

Ecco i primi 10 del count:

Cyril Andre 2.108.000
Remi Castaignon 1.997.000
Hugo Pingray 1.864.000
Aurelien Guiglini 1.671.000
Matthieu Herve 1.194.000
Glen Cymbaluk 1.100.000
Enrico Rudelitz 1.100.000
Gordon Huntly 1.015.000
Eilert Eilertsen 1.000.000
James Mitchell 990.000

 

Il chipcount completo

Il Payout