La seconda parte del Day 4 dell'European Poker Tour che si sta svolgendo a Berlino ci ha lasciato in dote 17 giocatori che si daranno battaglia di pomeriggio a partire dalle 14.00 per dare la caccia al tavolo finale di sabato e alla prima moneta da 880.000€ che intascherà il vincitore.

 

tavolo-tv-berlino-ept9.jpg

 

Ci vuole più di un livello prima che si arrivi al redraw degli ultimi 24 su 3 tavoli da 8. In questa fase l'eliminazione degna di nota è quella dell'americano Buddiga, uno dei favoriti del field con alle spalle alcuni piazzamenti WSOP.
chipleader-eptberlino1.jpgLa mano che segna la sua resa vede Alexander Helbig aprire da early position, Pratyush Buddiga 3betta da big blind, Helbig 4betta all in e Buddiga snappa: è un coin flip con Helbig che mostra e Buddiga che gira .
Il board, non salva Buddiga la cui eliminazione riduce il field a 24, mentre il tedesco Helbig prende il comando della classifica.

Insieme a lui, macina chips anche il russo Dashgyn Aliev, grazie soprattutto ad un "cooler" che manda a casa l'olandese Freerk Post. E' quest'ultimo che apre le danze rilanciando a 32.000 trovando il russo pronto ad una tribet di 85.000. La parola torna a Post che 4.betta per 205.000 totali. Aliev non ci pensa due volte ed annuncia l'all in, subito chiamato da Post che gira sul tavolo . Purtroppo per lui Aliev è nettamente avanti con . Board senza miracoli per Post, : addirittura è Aliev a chiudere un full house, con il quale incassa un pot da oltre 1.000.000 di chips.

317492_10151871086914622_1822597847_n.jpgSpettacolare sotto ogni aspetto l'eliminazione del greco Theodoros Aidonopoulos che su bui 8.000/16.000 apre da early position a 40.000, reraisato sul grande buio dal tedesco Helbig, il killer di Buddiga, a 110.000. Il greco chiama. Su un flop Helbig c-betta 80.000, Aidonopoulos rilancia a 180.000, Helbig 3betta a 400.000 e il greco 4betta all in per poco più di un milione con , il tedesco snappa con . Theodoros Aidonopoulos non trova nemmeno una carta amica tra turn e river e deve abbandonare il torneo.

Durante l'ultimo livello sono 4 gli eliminati, tutti out per 27.000€, Ramil Yusupov, Jose Maria Galindo, Lukasz GolckyK ed Emil Ohlsson.

Il chipleader di giornata risponde al nome del tedesco Roman Herold, ma il dato che salta all'occhio è l'incredibile situazione della parte alta del count: dei primi 9 giocatori, ben 8 players hanno dovuto percorrere ben poca strada per recarsi al Casinò Hyatt: essi sono infatti tutti tedeschi ad eccezione del russo Dashgyn Aliev, secondo con poco meno di 4 milioni in chips.

busquet-ept9-berlino1jpgDetto della sparizione totale dal chip count dei giocatori italiani, completano questa particolare classifica per nazioni, un altro russo, Korenev che occupa il decimo posto, due statunitensi, Busquet, secondo all'EPT di Campione e Anderson, un olandese, Pascal Vos, un finlandese, Matias Kesanen, un norvegese, Kevin Stani, un danese, Lasse Christiansen e un francese, il fanalino di coda Philippe Baoruk.

Ecco il chipcount completo:

Roman Herold 4,485,000
Dashgyn Aliev 3,931,000
Khiem Nguyen 2,788,000
Alexander Helbig 2,040,000
Robert Haigh 1,659,000
Yasar Guden 1,619,000
Julian Thomas 1,400,000
Robert Auer 1,380,000
Daniel-Gai Pidun 1,191,000
Roman Korenev 1,186,000

Pascal Vos 1,130,000
Matias Kesanen 1,082,000
Kevin Stani 862,000
Olivier Busquet 736,000
Lasse Christiansen 678,000
Calvin Anderson 561,000
Philippe Barouk 531,000

IL PAYOUT
IL CHIPCOUNT