Anche il Day 3 dell'European Poker Tour di Praga può essere consegnato agli archivi della storia del Texas Hold'em e il field che popolerà i tre giorni che ci separano dalla fine della terza tappa del circuito più prestigioso d'Europa, sarà quello delle grandi occasioni.

Cominciamo dal chipleader, quel Ramzi Jelassi che ha vinto in carriera qualcosa come più di un milione di dollari e annovera nel suo palmares una splendida vittoria all'Italian Poker Tour dell'agosto 2009. Lo svedese capeggia i 55 players left e ha chiuso in testa il suo Day 3 con 1.238.000 chips, davanti all'inglese Chris Brammer, 1.021.000 gettoni, che è invece molto vicino al traguardo del milione di dollari vinti da quando è passato al professionismo.

Field mostruoso, dicevamo, se solo si pensa alla presenza del Campione di scacchi Jeff Sarwer, personalità e carisma da vendere, passato con successo al tavolo da poker 4 anni fa. Il canadese ha imbustato 963.000 chips, terzo assoluto del count.

Schermata 2012-12-12 alle 22.19.02.png

Sarwer, scacco matto a Praga?

 

Si giocheranno le loro chance al Day 4 anche Johnny Lodden con 456.000 chips, Roberto Romanello a quota 278.000, Fabrice Soulier con 265.000 pezzi, Maksim Semisoshennko e Roger Hairabedian entrambi intorno ai 200.000 gettoni.

Schermata 2012-12-12 alle 22.14.56.png

Bibita ricostituente per Rogerone Hairabedian

 

Eros Nastasi è ancora una volta il migliore dei nostri con 364.000 chips rinchiuse dentro la busta, contando che il livello di apertura per domani sarà 5.000/10.000, i circa 35 bui che il messinese dovrà valorizzare fin dall'inizio, danno un margine di sicurezza piuttosto risicato, speriamo che il talento di Nastasi lo porti a risalire la china.

Ancora peggio stanno gli altri 4 italiani.
Danilo Donnini è vittima di un Day 3 da incubo nel quale il nostro connazionale non è mai riuscito a spiccare il volo a causa di 7 ore di card dead, come lui stesso ci riferisce a fine giornata, ma la sua caratteristica migliore è la perseveranza e domani venderà cara la pelle. Danilo termina a quota 202.000.

Gli altri 3 azzurri ancora in corso occupano addirittura gli ultimi 3 posti del count, è necessario un miracolo per Leonzio, 125.000, Giovannone, 89.000 e Tau, 62.000, confidiamo in esso.

Questi i primi 10 del chipcount:

Ramzi Jelassi 1,238,000
Chris Brammer 1,021,000
Jeff Sarwer 963,000
Dany Parlafes 950,000
Mark Herm 916,000
Mads Amot 895,000
Martin Hanowski 893,000
Andreas Berggren 845,000
Aleh Plauski 807,000
Glen Cymbaluk 791,000

 

Day 3: Scoppia la bolla, 7 azzurri a premio
Day 2: Italiani forza 9
Day 1B: Bene gli italiani, Fabretti è lassù
Day 1A: Iosif B Iosif Beskrovnyy chiude in testa

EPT Praga Chipcount
EPT Praga Payout

Jela_Praga.jpg

Jelassi alla caccia di un'altra vittoria