By misterD77 -

PCA-2010-thumbnail.jpgLa giornata di esordio 2011 per il Main Event PCA riserva piacevoli sorprese sia come numero di partecipanti (647) che come numero di azzurri presenti ai nastri di partenza (8).

Come prevedibile la media azzurra rispetto agli eventi europei scende, visti i costi di buy-in di spese di viaggio e alloggio, nonchè la faticosa traversata da oltre 16 ore di viaggio per i colori azzurri.

Tuttavia al Day 1A si presentano, oltre a Dario Minieri, Team Pro, Alfio Battisti e Luca Moschitta, Team Online PokerStars, dei giocatori dalle qualità già dimostrate proprio online come Vito "w1llyss" Barone, Claudio Leonardo "clapagano" Pagano e Simone "cactus20" Di Marino.

Assieme a loro pure Armando La Rocca e Alessandro Zamboni.

Quest'ultimo si arrende per primo nel corso del quinto livello, nonostante lo short della pattuglia azzurra sia Luca Moschitta, subito vittima di un full che influisce pesantemente sullo stack dell'azzurro.
L'amico Armando La Rocca, invece, saluta la sfida dopo la pausa cena.

Non sempre sono note dolenti e così la giornata di Dario Minieri parte alla grande, col romano che vola ben presto a 70.000 gettoni prima di sciupare buona fetta dello stack in semibluff e crollare fino a 19.000 prima di risalire tra alti e bassi oltre quota 80.000 gettoni. Alla fine il Team Pro PokerStars chiude a 79.000 gettoni.

Thumbnail image for dario_minieri_pca_main_event.JPG

Dario Minieri, Team Pro PokerStars

Alfio Batttisti si vede scoppiare A-A da Q-Q di un rivale ma non demorde, si rifà sotto e morde le caviglie ai rivali sfiorando quota 50.000 gettoni alla pausa cena. Nel finale però un coin flip perso con A-Q contro 8-8 costa caro al romano che deve imbustare solo 31.800 gettoni.

battisti_ns.jpg

Alfio Battisti, Team Online PokerStars

Come già accennato, Luca Moschitta parte subito male, azzoppandosi a sole 3.000 chip quando subisce un full di un rivale. Tuttavia l'azzurro trova la calma per aspettare i momenti più propizie provare a risanare la situazione deficitaria. E' così che Moschitta arriva alla pausa cena con oltre 14.000 gettoni, ben sotto average, ma ben sopra la linea rossa che prima attraversava. Il Team Online PokerStars sembra non riuscire mai a ridecollare, ma in realtà nel finale trova un triple up magico con A-Q contro K-K di De Meulders e infine chiude la giornata come miglior azzurro a quota 96.700 gettoni.

PCA 2011_10K Main Event_Day 1A_Joe Giron_JGP7316.jpg

Luca Moschitta, Team Online PokerStars

Gli altri azzurri si difendono con tenacia come Barone che si accorcia ma poi ritrova il sorriso con un raddoppio che lo rimette a ridosso dello stack iniziale oppure Simone Di Marino che senza grandi oscillazioni sale fino a quota 45.000 entrambi prima della pausa cena.

Alla fine Vito Barone si ferma nel corso del nono livello quando perde il coin flip chiave con 8-8 contro A-J del rivale che centra l'asso al flop, mentre Di Marino imbusta col sorriso a 92.300 gettoni anche grazie a un raddoppio nel finale con A-K contro A-Q..

Anche Claudio "clapagano" Pagano, pur presentandosi in vacanziero ritardo si mette di buona lena per implementare lo stack e ci riesce, tuttavia subito dopo la pausa cena subisce un duro colpo con set di assi contro full del rivale e deve soffrire fino alla fine, quando riprende ossigeno con un paio di raddoppi che gli consentono di chiudere bene a quota 93.600 chip.

Il chipleader di giornata è Pieter De Korver con 245.300 gettoni su 281 superstiti.

pieter_de_korver_chip_lead.jpg

Il chipleader del Day 1A Pieter De Korver, Team Pro PokerStars

Per maggiori dettagli potete sfogliare il blog ai seguenti link:

Livello 1 e 2 Day 1A
Livello 3 e 4 Day 1A
Livello 5 e 6 Day 1A
Livello 7 e 8 Day 1A
Livello 9 e 10 Day 1A



Fonte: www.pokerstarsblog.it