Dopo 8 livelli di poker di altissimo livello, è terminato a tarda notte il Day 1B dell'European Poker Tour di Londra, la seconda tappa della decima stagione del tour pokeristico più prestigioso d'Europa.

Dopo il Day 1A che ha visto 209 giocatori in partenza, ci si aspettava un numero di iscritti molto più elevato nella seconda parte parte della giornata di apertura e in effetti così è stato, anche se i 381 players presentatisi alle casse per disputare il day 1B non permettono di raggiungere il numero di entries dell'anno precedente pari a 647 giocatori iscritti, di loro saranno in tutto 336 a giocare il Day2.


mercier-ept10-londra.jpg

Jason Mercier impegnato oggi

Una leggera flessione quindi rispetto alla tappa disputata lo scorso marzo che non ha però intaccato il valore di un field di tutto rispetto che ha confermato la qualità di un torneo di difficilissima interpretazione per i giocatori che decidono di affrontarlo.

Per la truppa italica non è stata una gran giornata per Antonio Buonanno, out, come scritto nel precedente aggiornamento, nei primissimi livelli del day 1B.
A ridosso della pausa cena perdiamo in successione Salvatore Bianco e Niccolò Caramatti che considera decisiva, scrivendolo dal suo account Twitter, una mano persa contro Negreanu che chiude full house runner runner con una coppia di assi in mano a fronte della scala chiusa al flop dal nostro rappresentante. Nella mano decisiva, Caramatti pusha 16 big blind con sull'apertura di Dimitar Danchev che chiama uccellandolo con .

Fantastico il recupero di Luca Pagano che, partito con l'handicap prima per un ritardo aereo che gli ha impedito di sedersi al suo posto con puntualità, poi per una falsa partenza che lo ha visto scendere fino a 10.000 chips, risale piano piano la china alle prese con un tavolo difficilissimo nel quale hanno provato a rendergli la vita difficile, senza successo, gente come Marvin Rettenmaier, Salman Behbehani, Phill Hellmuth, Pratyush Buddiga e Simeon Nayedov. Il Team PRO PokerStars.it chiude la sua splendida fatica con 53.800 chips.

Grande, grandissima anche la prova di Dario Minieri, in netta ripresa rispetto alle ultime uscite. Il romano sembra aver ritrovato lo smalto dei tempi migliori chiudendo, anche lui dopo un inizio difficilissimo, a quota 75.600.


minieri-ept10-londra.jpg

Passano al Day 2 anche Davide Suriano (49.100), Mustapha Kanit con 40.900, Dario Sammartino con 28.700, Stefano Terziani (22.700) e Salvatore Bonavena che riesce a chiudere la giornata con 19.800 gettoni, utili per non arrendersi e ripresentarsi al Day2 di domani pomeriggio.


Tra gli eliminati eccellenti vi dobbiamo dare conto della dipartita di Kevin McPhee, il vincitore del Grand Final di Montecarlo 2012 Moshin Charania, Bertrand Grospellier, Chris Moneymaker, e Nicholas Levi, tutti out prima della pausa cena.

Al rientro dal break hanno invece ammainato bandiera bianca Manuel Nadal Sordo, Marc Andre Ladouceur, Chris Moorman, Dominik Nitsche, Marco Johnson, Joe Cada e Pratyush Buddiga.

negreanu-ept10-london.jpgPoco prima della fine della giornata perdiamo anche Vanessa Selbst che si gioca il torneo con sun flop , in flush draw e mid pair, ma la top pair con la quale Jason Tompkins chiama il suo all in, rimane buona fino al river.

Di tutt'altro taglio il torneo di Davidi Kitai che ha terminato a quota 163.100, del solito John Juanda che ha un feeling particolare con Londra e che ha imbustato la bellezza di 156.100 e dello stesso Tompkins che ha terminato con 120.000 chips.
Buona anche la prova dei Team PRO PokerStars Vanessa Rousso e Daniel Negreanu entrambi intorno a quota 80.000.
In testa a tutti c'è Max Senft, unico a superare la quota delle 200.000 chips.

Questo il count dei primi:

1 Maximilian Senft 223,000
2 Davidi Kitai 163,100
3 Chris Brammer 161,200
4 John Juanda 156,100
5 Jan Sjavik 146,800
6 Jason Tompkins 120,000
7 Steven Warburton 115,000
8 Grant Levy 109,600
9 David Ulliott 107,000
10 Ariel Celestino 102,000

Il chipcount completo