javascriptNotEnabled
Home / Video /

EPT Deauville: sei italiani a premio ma solo uno supera il day 3

 
Il day 3 di un EPT è quello che insieme alla finale ci riserva le emozioni più forti. Vengono assegnati i primi premi e si prosegue fino a restare in 24 giocatori.
Oggi a Deauville erano 136 i giocatori a caccia dei premi e tra loro 6 italiani, tutti in ottima forma e con uno stack sopra la media.
Il primo obiettivo per ognuno di loro era quello di entrare tra i 104 premiati e tutti e sei ce l'hanno fatta. Ma vediamo meglio come è andata la loro giornata di gara.
I nostri hanno cominciato subito a darci soddisfazione, con i Team PokerStars Pro Luca Pagano e Dario Minieri che sono saliti in alto nel chip count fino a raccogliere 500.000 uno e oltre 400.000 l'altro e sono rimasti tutti ancorati alla gara fino al momento in cui il francese Daniel Millar ha lasciato il torneo in bolla, eliminato da Peter Eastgate.
 


Il primo dei nostri a lasciare il torneo è stato Filippo Candio, che rimasto short stack investe le sue ultime 85.000 chips dal e trova il call del big blind cha mostra . Il board non lo aiuta e Filippo lascia Deauville al 97° posto con €8.100.
I due Luca (Pagano e Moschitta) hanno diviso il tavolo da inizio giornata ed è il giovane Supernova Elite catanese a lasciare per primo il torneo. Partendo avanti con A-Q non trova un board favorevole con quattro picche per terra e nessuna in mano, mentre il suo avversario con A-7 ha un colore di picche realizzato col 7. Moschitta è 78° per €10.200.
Poco dopo lo segue anche il nostro uomo dei record Luca Pagano i cui piazzamenti a premio sono ormai così numerosi da essere difficilmente raggiungibili.
 
 
Pagano ha ceduto in una mano in cui si è scontrato a collpi di rilanci fino all' all-in contro Robert Cezarescu. Con il nostro deve sperare nel board contro in mano a Cezarescu. Ma il flop è . Pagano ha ancora qualche possibilità ma le sue speranze si infrangono su un turn e un river . Pagano con il suo 14° piazzamento a premio deve accontentarsi di un 72° posto e €10.900.
Al 67° posto perdiamo Emanuele Rugini per mano di Craig Bergeron. per Rugini mentre Bergeron mostra e trova un K al flop.
Più in alto arriva l'amico e compagno di tavolo Dario Minieri che chiude al 49° posto con €12.500.

Dario Minieri annuncia il suo ultimo all-in dal bottone e Andras Nemeth che aveva puntato per primo decide in fretta per il call con . Minieri non ha molto da sperare con in mano , si alza e raccoglie le sue cose rivolgendosi verso Peter Eastgate ancora in gioco con cui ha fatto una scommessa last longer.
"No!" gli dice Eastgate, vediamo prima le carte...
"Good game," dice Minieri mentre osserva questo board e così conclude il suo torneo.
Al termine della giornata tra i 24 che vedremo in azione domani rimane solo Nicolò Calia a difenedere l'Italia con 246.000 chips. Il leader tra i 24 è il rumeno qualificato su PokerStars Teodor Caraba che guarda tutti dall'alto con le sue 3.220.000 chips.
Dietro di lui il francese Hugo Lemaire a 2.301.000.

Tra i grandi nomi in gioco ci sarà anche Mike "Timex" McDonald a 1.895.000, vincitore a Dortmund nella stagione quattro, potrebbe essere il primo a realizzare la doppia vittoria EPT ancora mai realizzata da nessun giocatore.
Mentre per il Team PokerStars Pro è in gioco l'eroe di casa Bertrand "ElkY" Grospellier con 1.220.000, e con lui l'ex campione del mondo Peter Eastgate.

Fonte: By Dalia, www.pokerstarsblog.it

 
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso