ept-thumb-promo.jpg

Al Casinò Municipale di Campione è terminato anche il day 2 dell' undicesima tappa dell'European Poker Tour stagione 8.




 

 

R Manuel Kovsca  DSC_9623.jpg

La giornata non è stata lunghissima, si sono giocati solo 6 livelli da un'ora e un quarto ciascuno, ma le sette ore e mezzo di gioco hanno prodotto un risultato significativo: dei 325 giocatori che avevano passato la prima scrematura al day 1, solo 99 di loro hanno ottenuto il lasciapassare per poter tornare questo pomeriggio alle 15 e affrontare il day 3.

R Manuel Kovsca  DSC_9607.jpg

Liv Boeree

I 99 rimasti hanno un primo, importante obiettivo: quello di raggiungere i premi in denaro che partono dalla posizione numero 88. Dal momento in cui uscirà il giocatore all'89 posto, infatti, tutti potranno tirare un sospiro di sollievo e giocare con la tranquillità di chi avrà raggiunto il primo traguardo del torneo.

R Manuel Kovsca DSC_9954.jpg

Grospellier e Antinori

Italiani un po' in chiaroscuro in questo day 2: per trovare il primo classificato tra i nostri connazionali dobbiamo scendere al quinto posto dove troviamo Stefano Demontis che ha chiuso con la bellezza di 382.400 chips dimostrando il suo solito gioco aggressivo e spumeggiante. Molto bene anche Massimiliano Bellon Bellucci che finito la sua "fatica" imbustando 364.000 chips al sesto posto.

Meglio di loro hanno fatto l'ungherese Balazs Botond, chipleader assoluto a quota 646.000 chips, e due elvetici, Christopher Kaiser e Alexander Andermatt, che hanno concluso rispettivamente a 506.500 e 436.000, secondo e terzo.

R Manuel Kovsca  DSC_9900.jpg

Botond

Da tenere d'occhio l'ennesima straordinaria prestazione di Liv Boeree, team PokerStars PRO, che ha chiuso poco sopra le 300.000 chips, per lei undicesimo posto assoluto e Bertrand "Elky" Grospellier, anche lui PokerStars PRO con 113.500 chips.

L'appuntamento è per questo pomeriggio alle 14.00 per il day 3.