ept-thumb-promo.jpg"Siamo a un passo dal Final Table!"

Questa è la frase che devono gridare ai quattro venti gli azzurri rimasti in corsa negli ultimi 24 posti di questo EPT 7 di Vilamoura, in Portogallo.

Il Day 3 inizia con 69 giocatori in corsa e 8 azzurri a giocarsela.
Oggi non è San Antonio e lo si capisce subito quando Antonio Buonanno se ne va prima dei premi in all-in preflop con A-Q contro K-K e Tarantino invece non sente la sveglia e rimane a dormire in albergo.
Ridestato il Team Online PokerStars arriva in tempo per giocarsela, ma da short manda con A-10 incocciando in un rivale con A-K che lo elimina dai giochi a ridosso dei premi.

Tarantino RR Manuel Kovsca DSC_9215.jpg

Antonio Tarantino, Team Online PokerStars, out a ridosso dei premi

Gli altri azzurri centrano i premi e Luca Pagano entra ancor di più nella storia anche se un duro colpo perso al river contro l'altro azzurro, Marco Leonzio, lo esclude dai giochi. Per il trevigiano, comunque, è l'ennesimo risultato utile all'EPT.

paganol_MG_7358_Neil Stoddart.jpg

Luca Pagano, Team Pro PokerStars, sedicesimo ITM all'EPT!

Appena scoppiata la bolla aveva anticipato l'uscita del Pro PokerStars, il qualificato sul posto, Giacomo Maisto, autore pure lui di una prova più che soddisfacente.

Col passare delle mani e del tempo salgono bene Nicolò Calia che raddoppia due volte, di cui una su Brandon Cantu, e proprio Marco Leonzio che vola addirittura a chipleader azzurro quando elimina il portoghese De Silva, salendo a tre quarti di milione.

_MG_5750_Nicolo_Calia_EPT7VIL_Neil_Stoddart.jpg

Nicolò Calia sogna di riconfermarsi al Final Table!

Fabrizio Ascari, soffre un po' ma tiene testa al tavolo con mestiere e battute costanti. Proprio il suo modo di interpretare il tavolo trae in inganno il suo rivale, Jensen, che con top pair paga l'all-in pesante dell'azzurro che ha settato e sale a 550.000 gettoni.

_MG_5818_Fabrizio_Ascari_EPT7VIL_Neil_Stoddart.jpg

Fabrizio Ascari mostra i muscoli in questo EPT!

Nel frattempo fanno in tempo a cascare teste importanti come Brandon Cantu e Marcin Horecki prima che si arrivi agli ultimi 4 tavoli da 8.

Verso la fine del livello 19, coi bui 5.000-10.000 si assiste in sala a uno dei colpi chiave quando JP Kelly si schianta in push da oltre mezzo milione con A-Q contro A-K di Jacobson che lo elimina e prende una leadership importante oltre il 1.300.000 gettoni a - 3 player out dalla fine di giornata.

_MG_5698_Martin_Jacobson_EPT7VIL_Neil_Stoddart.jpg

Martin Jacobson, chipleader a fine Day 3

Col livello 20 si chiudono i giochi.
Wiliam Thorson si vede eliminare al 26° posto in all-in preflop con Q-Q contro A-Q dello spagnolo Garcia che centra ben due assi sul board e, infine, ci pensa ancora Jacobson a fare fuori con A-A contro A-Q Janos Toth, portando a termine il Day 3 da chipleader con 1.362.000 gettoni.

Gli azzurri chiudono come segue:

Marco Leonzio Italy 778.000
Nicolo Calia Italy 609.000
Fabrizio Ascari Italy 485.000
Claudio Cecchi Italy 168.000

Per maggiori dettagli potete sfogliare il blog ai seguenti link:

Livello 15 e 16
Livello 17 e 18
Livello 19 e 20


Classifica e premi