ept-thumb-promo.jpg
Lo spirito di sopravvivenza umano ha doti ed energie nascoste e incalcolabili. Succede così che all'inizio del Day 4, nonostante due rapide eliminazioni il bandolo della matassa non si districhi per due lunghi livelli.

Dopo la quiete spesso arriva la tempesta e, infatti, puntuale oltre alla bufera di neve arriva il caos pokeristico con eliminazioni in sequenza.

Purtroppo tra le vittime ci sono Andrea Ferrari con Q-Q contro A-A di Richard Toth e Salvatore Bonavena che subisce un colpo decisamente sfortunato quando con A-K si scontra in all-in preflop per un monsetr pot da 2.400.000 gettoni con Skripka che tiene e chiude colore runner runner eliminando il Team Pro PokerStars al 17° posto.

IMG_0234_Salvatore_Bonavena_EPT7PRA_Neil_Stoddart.jpg

Salvatore Bonavena, sfortunato out a Praga

Emiliano Bono vive una giornata ricca di emozioni, poichè da ipershort riesce a scalare la montagna e con l'eliminazione al 13° posto del russo Kipnis vola a quasi due milioni in chip prima di amministrare e trovare spazio per il Final Table con 1.530.000 gettoni.

_MG_0836_Emilliano_Bono_EPT7PRA_Neil_Stoddart.jpg

Emiliano Bono, che emozioni!

Roberto Nulli rimane a lungo short dopo aver subito un colpo a inizio giornata ma poi riesce a ritrovare forza, stack e sorriso e raggiunge il tavolo finale grazie a un raddoppio con A-A che stende Ion Pavel al 11° posto e poi al coin flip decisivo al tavolo finale contro Macphee.

_MG_0694__EPT7PRA_Neil_Stoddart.jpg

Roberto Nulli, altro risultato di prestigio all'EPT

Marco Leonzio, inizialmente al tavolo con Bonavena, vince piatti importanti e per primo degli azzurri avvicina la barriera dei 2 milioni, ma poi subisce qualche colpo e deve aspettare il momento giusto per lanciare lazampata vincente quando spilla di big blind e si trova ai resti preflop contro la short Weisner (K-Q) e il chipleader Skrimpka (A-Q) per un piatto stellare da oltre 3,8 milioni di gettoni che gli viene consegnato su un board senza sorprese negative.

_MG_0784h__EPT7PRA_Neil_Stoddart.jpg

Marco Leonzio, altro risultato di prestigio all'EPT

Skrimpka si rifà sotto, ma sale forte anche Marcin Horecki che prima svuota con K-Q contro 10-10 Kevin MacPhee e poi con J-J contro A-K vince il flip che elimina Losev al 10° posto, conduce al tavolo finale da 9 giocatori e avvicina il polacco alla leadership di Leonzio.

In realtà Leonzio, messo in mezzo tra Horecki e Skrimpa, gli altri due monster stack, si fa valere e senza paura incrementa e chiude da chipleader con 5.075.000 quando elimina Kevin Macphee con J-J contro Q-9 del rivale rimasto ipershort avendo perso il coin flip chaive con 3-3 contro A-8 dell'altro azzurro Roberto Nulli.

A fine giornata il Final Table a 8 viene composto così:

Marco Leonzio 5.075.000
Peter Skripka 4.010.000
Marcin Horecki 3.290.000
Emiliano Bono 1.530.000
Robert Romanello 1.220.000
Roberto Nulli 745.000
Manuel Bevand 615.000
Jan Bendik 445.000

Per maggiori dettagli potete sfogliare il blog ai seguenti link:

Livello 21 e 22
Livello 23 e 24
Livello 25 e 26

Classifica e premi

Fonte : www.pokerstarsblog.it