By misterD77 -

ept-thumb-promo.jpgIl Day 2 all'EPT di Barcellona scorre sin da subito con un ritmo estremamente intenso e ricco di colpi di scena.

Solo nel primo livello saltano 60 giocatori e già prima della pausa cena si scende sotto le 200 unità, dimezzando il field di giornata con eliminazioni illustri come Johnny Lodden, Team Pro PokerStars, eliminato da short dai cowboys di Dario Sammartino o di Andrea Benelli, vittima prima di un colpo da 200.000 chip perso al turn con doppia al flop contro top pair di Leo Fernandez e poi di Q-Q contro A-A e 9-9 contro 10-10 per concludere in bruttezza.

IMG_3739__EPT7BAR_Neil_Stoddart.jpg

Johnny "Bad_IP" Lodden, Team Pro PokerStars

A salire bene inizialmente è Salvatore Ferone che avvicina quota 280.000 chip prima di scontrarsi al flop con set contro flush draw dello spagnolo Rufas che lo copre e paga 200.000 chip per andare a chiudere il progetto al turn, prendere la leadership decisa e ghiacciare il nostro azzurro.

IMG_3922__EPT7BAR_Neil_Stoddart.jpg

Salvatore Ferone, dal sogno all'incubo in una carta...

Fabrizio Baldassari si mantiene sulle 140.000 chip prima di subire un duro colpo con Q-Q contro A-9 ed arrendersi successivamente senza centrare l'obiettivo minimo dei premi.

_MG_4648_Fabrizio_Baldassari_EPT7BAR_Neil_Stoddart.jpg

Fabrizio Baldassari, fuori dai giochi catalani

Anche Mustapha Kanit, protagonista comunque di grandi giocate, non trova spazio e si arrende alla fine di colpi avversi pushando preflop con 6-6 contro A-9 dell'olandese Naalden che centra il 9 al turn.

_MG_5168__EPT7BAR_Neil_Stoddart.jpg

Mustapha kanit, nulla da fare per lui nel Day 2

A salire bene e in modo sornione sono Francesco Notaro e Nicolò Calia, mentre Marco Bognanni fa ancora meglio rompendo per un attimo il muro delle 300.000 chip prima di perdere un coin flip. Alla fine Bognanni chiude a 195.500, mentre Federico Cipollini raddoppia nel corso del penultimo livello con A-A e chiude a 182.000 chip.

IMG_6037__EPT7BAR_Neil_Stoddart.jpg

Marco Bognanni e Federico Cipollini, protagonisti all'EPT di Barcellona 2010

Nell'arco della giornata inizia a mettersi in luce anche Alex longobardi che gioca con precisione chirurgica e trova i raddoppi a cui fa seguire un pressing al tavolo di qualità che lo conduce a fine giornata come migliore degli azzurri a quota 361.000 gettoni.

IMG_6304__EPT7BAR_Neil_Stoddart.jpg

Alex longobardi, chipleader azzurro all'EPT di Barcellona

Poco prima dell'ultimo livello di giornata saltano in sequenza molti azzurri, purtroppo, e tra questi pure Cristiano Blanco, Giacomo Maisto e Gianni Giaroni che lasciano a ridosso della fase bolla.

Nel corso dell'ultimo giro di lancetta i giocatori si traghettano verso la bolla.

Alla fine della giornata rimangono in 112, tutti a premio quando a 5' dalla fine del livello scoppia la bolla col belga Koen Devisscher vittima sacrificale con Q-Q contro A-A.

Nel caos della bolla sale bene Bryn Kenney che chiude con 693.500 da chipleader.

IMG_6131__EPT7BAR_Neil_Stoddart.jpg

Bryn Kenney, chipleader all'EPT di Barcellona con 693.500 chip

I 9 azzurri chiudono a premio in questa situazione:

Alessandro Longobardi Italy 361.000
Francesco Notaro Italy 197.500
Marco Bognanni Italy 195.500
Federico Cipollini Italy 182.000
Nicolo Calia Italy 133.000
Filippo Marcolini Italy 124.500
Luca Cainelli Italy 109.000
Marcello Rizzini Italy 83.000
Giuseppe Pipino Italy 34.500

Per maggiori dettagli potete sfogliare il blog ai seguenti link:

Livello 10 e 11
Livello 12 e 13
Livello 14, 15 e 16

Classifica e premi

Chipcount per il Day 3