javascriptNotEnabled
Home / Video /

E' nata! (di Jake Cody)


Arianna è finalmente arrivata! Adesso che scrivo, mia figlia ha già 2 mesi e mezzo.
Non posso credere siano già passati quasi 3mesi, dopo che Alex ed io abbiamo aspettato tanto. Aspettavamo ed aspettavamo, ma il giorno sembrava non arrivare mai. Ma adesso, lei è qui, ed il tempo sembra scorrere molto più veloce.
Quel giorno è stato fantastico. Io sono stato il primo a tenerla in braccio, ed è stata una delle emozioni più grandi che abbia mai provato in vita mia.

jake_cody_baby1.jpg

I primi giorni siamo rimasti in ospedale, dove c'erano le infermiere a darci una mano per tutto. Per ogni minimo problema, bastava suonare il campanello ed erano subito lì. Ma poi siamo tornati a casa, ed essendo solo Alex, Arianna ed io, abbiamo iniziato a sentire un po' di pressione e nervosismo.
Tuttavia, la prima notte non sarebbe potuta andare meglio. Arianna ha dormito tutta la notte, con intervalli solo per mangiare.
Poi c'è stata la seconda notte. Ha pianto tutta la notte, e noi eravamo abbastanza agitati, e pensavamo: "Come possiamo fare?" E' stato un po' come nel poker, quando vinci la prima mano e credi erroneamente che la partita sia molto facile, prima di capire che non era così e che le cose sono molto più complicate di quanto pensassi.
Tutto sommato, però, questi primi mesi sono andati davvero bene. E' incredibile pensare che ancora dipenda del tutto da noi – dobbiamo nutrirla, tenerla al caldo ecc. - ma ci stiamo abituando. Stiamo imparando ad adattarci gli uni con gli altri, a poco a poco – noi stiamo imparando cosa le serve, e lei sta imparando a farcelo capire.

jake_cody_baby2.jpg

Dorme molto – circa 16 ore al giorno – e stiamo imparando a capire come farla rimanere sveglia di giorno e farla dormire la notte. Non è una cosa che abbiamo ancora risolto del tutto, ma siamo molto migliorati rispetto ai primi tempi.
E' già cresciuta tantissimo, e sembra molto più attenta a ciò che le succede intorno. All'inizio non si muoveva molto, ma adesso sta diventando più forte ed è quasi difficile tenerla ferma, certe volte.
Da quando è nata ho giocato pochissimo. C'era un grosso torneo WPT al Seminole Hard Rock, che dista solo 20 minuti da casa nostra, e se da un lato non volevo lasciarla, dall'altro si trattava di un torneo così importante che non volevo mancare. Stavo andando davvero bene, ma poi ho perso 2-3 all-in poco prima dello scoppio della bolla, e sono riuscito soltanto a fare un piccolo ITM.
E' stato bello poter tornare al tavolo di gioco dopo circa 6 settimane che non giocavo, né live né online.
Probabilmente è stato il periodo più lungo senza giocare da quando ho conosciuto il poker. Ma mi sentivo "in the zone", credevo davvero di poterlo vincere. Tanto che è stato un piccolo shock quando sono uscito.
Dopo di questo, ho giocato le France Poker Series, l'EPT Gran Final, l'UKIPT di Notthingham e le SCOOP. E' stato molto eccitante poter tornare a giocare, ma ero anche triste perché ero lontano da Alex ed Arianna.
Adesso, sono a Las Vegas per le WSOP, ma stavolta non sono solo: con me, infatti, c'è anche la mia famiglia, e questo è un motivo in più per fare bene.

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

 
 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso