ps_news_thn.jpgCiao a tutti,

Mi chiamo Gabriele Valenti e sono Diplomato in Ragioneria a Catania, mia città natia dal 1979.

Se mi guardo allo specchio della vita, posso serenamente affermare che ho sempre pensato più allo sport e al gioco che al lavoro sin da quando sono venuto al mondo, anzi, direi proprio che nella mia vita ho sempre cercato di fare del gioco un lavoro.

All'età di 15 anni guadagnavo già qualcosa giocando a pallanuoto in serie A-1.
Ho fatto la vita di pallanuotista per 12 anni a livello professionistico tra serie A1 e serie A2 ma, non riuscendo mai a guadagnare abbastanza, ho contemporaneamente lavorato dal 2001 al 2005 nel ramo assicurativo.

Nel 2006 ho iniziato a lavorare come rappresentante di ceramiche ma, ancora insoddisfatto, ho cambiato radicalmente vita un anno dopo.
Nel 2007 ho aperto un pub a Breslavia (Polonia) e nell'estate del 2008 ho intrapreso la via del poker-player a tempo pieno.

gabriele valenti.jpg

-Io e il poker:

Sono sempre stato innamorato delle carte sin da piccolo, ma questo mi sa che si era intuito!
Fin da bambino, a partire dai 10 anni, giocavo "seriamente" al Five Card Draw e tutte le sue varianti con i compagni delle scuole medie.

Il poker è una passione che non mi ha mai lasciato. Nel 2005 arriva la svolta.

Appassionato delle scommesse sul calcio, entrando in un sito di scommesse online noto una pubblicità sul poker e così non ci penso due volte.
Clicco, mi registro, verso e gioco. A cosa? A una nuova variante ancora inesplorata...il poker texano!

Ovviamente anche io ho fatto gavetta e sacrifici.
Non avendo internet a casa, passavo ore nei locali internet point per giocare a poker.
Spendevo parecchi soldi per la connessione e non sempre riuscivo a coprire le spese, anche perchè giocavo con cifre molto basse.

Poi finalmente internet ha bussato alle porte di casa!
Riuscivo a concentrarmi meglio e a giocare di più, ma i 30€ che depositavo mi duravano poco, non riuscivo a vincere.
Ricordo di aver versato un totale di 300€ e alla fine stavo per arrendermi tanto è vero che all'ultimo deposito di 20€ ero fermamente deciso: sarebbe stato l'ultimo!

Ebbene, quel deposito di 20€ fu davvero l'ultimo, ma non perchè non avessi più soldi da depositare, bensi' perchè da quel momento in poi il mio bankroll ha avuto un'evoluzione in costante crescita, a tal punto da farmi guadagnare più di quanto mi entrava in busta paga con il mio lavoro da rappresentante.

Nonostante questa situazione molto favorevole, ho proseguito nel gioco, affinando le mie qualità, ma senza dismettere un lavoro sicuro.
Solo nel 2008 ho deciso di vivere esclusivamente di poker.
Specializzato in Heads up ho occupato la settima posizione della leaderboard (profit totale nell'anno) di PokerStars.it nel 2009 e attualmente mi trovo in quinta nel 2010. Proprio in questa specialità mi sono qualificato per il lavoro da sogno.

Non ho mai vinto niente di davvero importante e non ho mai giocato eventi live, ma adesso arriva il Dream Job e la mia storia potrebbe cambiare!

-Il Dream Job:

Ovviamente questa sfida è l'opportunità che aspettavo da tempo per coronare un sogno, ovvero fondere il lavoro, l'hobby e le passioni della mia vita tutto assieme.
Amo viaggiare infatti, e farlo per andare a giocare a poker, per fare ciò che più mi piace sarebbe assolutamente fantastico.

Vincere il Dream Job è l'opportunità di alzarmi finalmente dalla sedia della scrivania per andare a riscaldare quella di un Casinò, scrutando negli occhi quei campioni che ti fanno sognare in TV.

Ogni tanto ai miei tavoli online qualcuno in chat mi scrive dichiarandosi mio fan, scrivendo che per loro sono il migliore.
Mi fanno sentire, nel mio piccolo, uno del Team Pro e magari per loro già lo sono, ma per me no, non sono uno del Team PokerStars...o forse non ancora!

Saluti

Gabriele Valenti alias sicilya79

dreamjob-header-it.jpg