javascriptNotEnabled
Home / Video /

Domande su mani specifiche per il NL2-NL5 (pt 1)

Le domande sono per mani specifiche ruguardo il Poker No Limit Hold'em ai limiti NL 2 e NL 5 shorthanded. Spero che questo articolo possa esservi utile per migliorare alcune parti del vostro gioco. Cercate di pensare alla risposta prima di leggerla, provando anche a spiegare il perché della vostra mossa.
 
 

Scenario 1

Siete sul CO, ed avete K9o.
Due giocatori, entrambi molto loose preflop (40-45%) limpano prima di voi.
Cosa fate?
 
Molti folderebbero in uno spot simile perché, nonostante la posizione, si troverebbero spesso a giocare un piatto in 3-way con una mano non eccezionale.
Tuttavia, c'è da considerare che non sempre entrambi gli avversari decideranno di chiamare l'iso-raise, e le possibilità che entri anche il BTN in gioco sono davvero ridotte.
Secondariamente, giocatori del genere tendono spesso a limpare preflop con mani marginali (con il top del range, infatti, aprirebbero il gioco con un raise), e tendono frequentemente ad arrendersi se non legano la loro mano postflop.
Infine, la posizione ci fornisce un enorme vantaggio su questi avversari, su cui tra l'altro abbiamo edge. Per questo, qualora legassimo la nostra mano – spesso un K sarà sufficiente a garantirci il punto migliore – avremo la possibilità di vincere un buon piatto (implied odds), mentre ogni volta che non leghiamo potremo sia vincere il piatto con una c-bet in bluff, sia arrenderci, visto che abbiamo speso poco.
La risposta è dunque: raise.
 

Scenario 2

Stessa situazione del primo scenario, solo che uno dei limper è 17/9.
 
In questo caso, la situazione è leggermente diversa. Abbiamo un giocatore sensato che decide entrare in gioco limpando, e dobbiamo subito fare le prime considerazioni: è entrato in gioco per primo o ha overlimpato sul limp del giocatore scarso? Nel primo caso, la situazione è leggermente più vantaggiosa, perché un raise da parte nostra potrebbe spingerlo fuori dal piatto. Nel secondo caso, invece, potrebbe essere spinto a chiamare dal call dell'altro giocatore per odds – generalmente, una mossa del genere da parte di un giocatore tight viene effettuata con una mano speculativa come una coppia medio-bassa o delle suited connectors.
Dunque, nel caso in cui il primo limper sia il giocatore tight, il raise è un'opzione che può essere presa in considerazione (nonostante anche fondare direttamente non è un'ipotesi da scartare). Nel secondo caso, è meglio il fold, perché anche in caso di una nostra c-bet, qualora il giocatore scarso dovesse foldare, potremmo trovarci a dover fronteggiare un raise, ed a foldare su un eventuale flop Kxx.
Quindi, probabilmente il fold è la scelta migliore.
 

Scenario 3

Siamo sul BB, ancora con K9o.
Prima di noi limpano tre giocatori: il CO è tight, il BTN è neutrale, e lo SB è loose.
 
In una situazione del genere, qualche giocatore potrebbe farsi ingolosire dai tre limp per cercare di rubare il piatto. Ci sono, però, due problemi rispetto alle due mani precedenti: 1) c'è un limper in più, e quindi maggiori possibilità di giocare in un multiway (soprattutto se consideriamo che lo SB, che sarà l'ultimo a parlare, è un giocatore loose e chiamerà molto spesso per vedere il flop); 2) siamo fuori posizione rispetto a due giocatori apparentemente sensati.
Limitarsi al check in questo caso è la scelta migliore: ci eviterà di metterci in situazioni troppo difficili, dove abbiamo già investito diversi BB preflop, e qualora hittassimo bene al flop potremmo nascondere facilmente la forza della nostra mano.
 
Tratto dal forum twoplustwo
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso