javascriptNotEnabled
Home / Video /

Diventare LAG (pt 2)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg


La seconda parte che riguarda la pressione che un giocatore LAG mette al tavolo è anche il motivo per cui questo stile di gioco ha così tanto successo, anche ai microlimiti. Oggi, il giocatore – anche quello occasionale – è mediamente più forte. Adesso, capisce che non è profittevole creare un piatto di 200bb con second pair; capisce che può foldare da BB e non deve difendere sempre, per poi ritrovarsi in spot problematici fuori posizione; capisce che non deve mettersi in piatti troppo grossi quando il suo punto è una coppia. Ed è proprio grazie a queste nuove conoscenze che il gioco LAG può prosperare. Se un giocatore è tendente al fold, il giocatore LAG deve esercitare una certa pressione affinché possa essere in grado di ottenerlo senza particolari rischi. Un giocatore LAG lavora particolarmente bene in un ambiente dove si folda molto. E nel gioco di oggi (dove i tavoli sono pieni di giocatori che hanno vpip del 15% o anche meno), sono ottimali per rendere il gioco LAG profittevole.
Parliamo per un attimo dei giocatori, e vediamo quali sono i tavoli migliori. Se stiamo giocando il 25% delle nostre mani, rilanciandole quasi tutte, quali sono i tavoli migliori per noi? Quelli dove ci sono molti spot in multiway o quelli dove, invece, si giocano prevalentemente HU? Chiaramente, dobbiamo cercare i tavoli dove si arriva spesso a giocare il postflop contro un solo avversario. Quando ci troviamo in un piatto multiway, siamo costretti ad avere un punto per proseguire la nostra mano, e siamo costretti ad hittare per fare profit. In piatti HU possiamo esercitare più pressione, vincere piatti anche senza avere una made hand ed entrare in gioco più spesso. Per questo, un giocatore LAG preferisce tavoli più tight. Molti giocatori non vogliono giocare durante il giorno perché i tavoli sono pieni di nitty/reg che tablano come bot su 24 tavoli. Perché pensate che non sia profittevole? Se questi giocatori giocano quasi esclusivamente in set mining e foldano l'85% delle volte postflop, perché non avvantaggiarci di questa situazione? Segiocano praticamente face up, perché non abusare di loro? Quando si gioca LAG, è preferibile scegliere tavoli molto tight (qualcosa come il 5-15% di vpip) piuttosto che tavoli dove si giocano molte mani.
 
 
I tavoli dove si giocano molte mani rendono la vita di un LAG un inferno. Questi tavoli sono quelli dove gli avversari non sono capaci di mollare un progetto o due overcard, quelli con buoni giocatori shortstack e quelli con giocatori che 3bettano ossessivo-compulsivamente. Perché? Perché i buoni giocatori shortstack si adattano al nostro gioco e ci repushano più spesso, sopratutto quando cerchiamo di rubare i loro bui. Otterranno molto spesso un fold da noi, se abbiamo un ATS (attempt to steal) del 60% (il nostro range di apertura sarà del 60%, mentre saremo disposti a continuare con circa il 10% del nostro range: ovvero, folderemo circa l'83% delle volte, e questi giocatori avranno un profit altissimo contro di noi). I giocatori che 3bettano spesso rovineranno il nostro flusso al tavolo, e dimostreranno agli altri giocatori che non siamo invincibili (e ciò cambierà completamente le dinamiche al tavolo, tanto da portare anche un nitty 12/10 a provare a contro-rubare il nostro steal), e ci troveremo più spesso in spot difficili. Gli altri giocatori al tavolo inizieranno a chiamarci più spesso postflop (sia per valore che floatando in bluff) e non cederanno più molto facilmente alla nostra aggressione. Ricordiamo: un LAG gioca bene in un ambiente ricco di fold. Se non riusciamo a trovare questa caratteristica in un tavolo, limitiamoci ad alzarci ed a scegliere tra uno degli altri 400 tavoli che soddisfano questa nostra esigenza.
Una delle cose che può aiutarci a diventare LAG è studiare il nostro gioco TAG. Troveremo sicuramente molte situazioni che ci spaventano, mentre giochiamo TAG: per esempio, quando ci troviamo di fronte ad un raise su un determinato board, e pensavamo che il nostro avversario avrebbe potuto legare; o quando odiavamo una determinata carta al turn...Nel passaggio da giocatori TAG a giocatori LAG, cerchiamo di tenere a mente tutte queste situazioni che ci mettevano paura, ed applichiamole noi stessi! Se noi, da giocatori TAG, odiavamo una determinata situazione, perché il 90% degli altri TAG dovrebbe sentirsi diversamente? Questo studio ci aiuterà sicuramente a capire in quali situazioni mettere pressione, imparando ad esplorare nuovi modi di farlo mentre li implementiamo al nostro gioco.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso