javascriptNotEnabled
Home / Video /

Dirigiti ad ovest ed entra in azione

 Dirigiti ad ovest ed entra in azione (di Stephen Bartley)

 

 

Ogni anno, verso fine Giugno, i giocatori iniziano a pensare al loro viaggio verso le WSOP.

Pensandola allo stesso modo, ho letto di un viaggio simile verso "ovest" fatto da un vecchio ex presidente. Era un periodo differente, ed anche le motivazioni erano diverse, ma è stato un viaggio fatto con lo stesso spirito, e che aveva gli stessi ostacoli da superare.

Ci potrebbero essere molti presidenti che hanno affinità col poker. Il nostro collega Martin Harris ha effettuato ricerche e scritto di questo argomento, e potrebbe parlarci della presidenza "tight-aggressive" di Richard Nixon. Ma Theodore Roosvelt non era interessato al poker quando si è mosso verso ovest nel 19° secolo. Voleva solo diventare il proprietario di un ranch, ed ha vissuto delle avventure durante il percorso.

Esistono varie analogie tra il viaggio di Teddy in cerca della sua fortuna e quello dei giocatori di poker che si dirigono a Las Vegas per fare lo stesso.

Entrambi cercavano il segno del dollaro, nonostante quello che oggi brilla in Nevada sia ben più evidente.

Entrambi davano molto valore all'apprendimento. Roosvelt voleva imparare come gestire un ranch, e non era semplice. Così come i giocatori di poker sanno che il miglior modo per imparare è giocare ed, eventualmente, perdere.

Ed entrambi volevano "entrare in azione". Per Teddy era una sorta di credo personale, una sorta di promemoria per ottenere il massimo dalla sua vita. Per i giocatori di poker si tratta di qualcosa di più figurato.

Personalmente ho trovato un'altra similitudine, ed è che spesso sia l'uno che gli altri si trovano abbondantemente fuori luogo.

La storia racconta che Roosvelt la voglia di Roosvelt di diventare un rancher era fonte di divertimento da parte dei suoi impiegati. Mentre il suo entusiasmo era fuor di dubbio, il suo accento e lo portava ad essere oggetto di ilarità, e gli impiegati non lavoravano al meglio. È difficile legare un animale quando sei piegato dalle risate. Io ho ottenuto una reazione simile quando ho ordinato un caffè al Rio Starbucks col mio accento da inglese del nord.

Ma allora, non siamo forse un po' tutti fuori luogo in quel di Las Vegas? Il caldo intenso, l'aria condizionata, per non parlare dell'immersione totale in un mondo ai più alti livelli competitivi – questo non ci rende tutti pionieri, anche se solo per un paio di settimane?

"È dura fallire, ma è ancor più difficile non aver mai provato a raggiungere il successo" diceva Roosvelt, che nella sua vita è anche stato indubbiamente aiutato da un vento favorevole. Ma se Roosvelt non ha mai avuto gusto per il poker – ed anche come rancher ha fallito – ne ha senz'altro avuto per la vita, una vita vissuta appieno, secondo le sue condizioni.

C'è qualcosa che i giocatori di poker dovrebbero imparare da Roosvelt: che si vinca o che si perda, bisogna avere quello spirito pionieristico che unisce i giocatori di tutto il mondo, con ogni background ed abilità.

Quindi, andate in cerca della vostra fortuna ed entrate in azione. E quando ordinate una bistecca, pensate per un attimo ai diversi pionieri che sono venuti prima di voi.

 

Tratto da pokerstarsblog.com

Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso