javascriptNotEnabled
Home / Video /

Datakid sul tilt (pt 5)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

Continuiamo a parlare di cosa poter fare quando siamo in tilt. Ricordiamo che i primi due consigli sono: smettere di giocare e ridere.
 
Rilassiamoci
Passeggiamo il cane, leggiamo un libro, spizzichiamo qualcosa...Facciamo qualcosa che non sia collegata al poker. Dobbiamo staccare la nostra mente. Avete fatto caso che quando siamo tiltati pensiamo solo al poker? C'è altro nella vita. Probabilmente abbiamo amici. Se non ne abbiamo, probabilmente abbiamo un animale domestico. Sicuramente ci sono altre cose che ci piace fare, oltre al poker: facciamole. Se pensiamo solo al poker, stiamo sbagliando. E' vero, dobbiamo essere motivati e cercare di migliorarci sempre, ma il poker rimane pur sempre uno sport: avete mai visto uno sportivo che non riposa MAI?
Anche il riposo serve a migliorare. E' come un muscolo, se non riposa mai, non crescerà. Ogni tanto, prendere una pausa è la cosa migliore che possiamo fare, e se proprio non vogliamo staccarci dal poker, proviamo a giocare qualcos'altro, per passatempo. 
 
Teniamoci in forma
Lo sport è ottimo per scaricare la pressione del lavoro: le persone attive stanno meglio, hanno più salute e riescono ad affrontare meglio le situazioni di stress. Dobbiamo stare attenti, però, a non fare in modo che anche questo sport diventi una forma di stress. Non dobbiamo allenarci come un professionista sportivo, non funzionerebbe. Non ne abbiamo nemmeno il tempo, dobbiamo grindare! Lo sport dovrebbe servire a scaricare lo stress ed a farci sentire meglio, non il contrario.
Tenersi in forma, divertirsi e sentirsi bene con se stessi aiuta anche a prevenire il tilt, come anche mangiare e dormire bene.
E, se proprio non vi piace faticare, provate una passeggiata a fine sessione.
 
Siamo giocatori di poker, non giocatori di NL100
La cosa più importante da ricordare è che stiamo parlando sempre di un gioco, di un gioco in cui, se abbiamo un buon bankroll management, non ci vedrà mai andare rotti. Magari, qualche volta, ci capiterà di dover fare un level down. Ecco perché è importante non etichettarsi come "giocatore di NL100".
Abbiamo 2k di bankroll, e giochiamo tra il NL50 ed il NL100: che giocatori siamo? Giocatori di poker! Perché ciò può aiutare a prevenire il tilt? Perché la pressione è più bassa. Ricordiamo, anche la fortuna conta in questo gioco, e potremmo essere costretti, dopo una bad run, a scendere al NL25. Non è il massimo etichettarsi come giocatore di NL100 e giocare il NL25...
 
Cerchiamo di capire cosa provoca il nostro tilt
Se giochiamo a poker per due mesi, giocando male e tiltando spesso, fermiamoci.
Si migliora facendo errori, confrontandosi, provando a fare meglio. Non giocando il T-game, sprecando soldi e urlando che il poker è tutta fortuna.
 
Giochiamo di più 
Giochiamo di più?
Sì, giochiamo di più.
Più giochiamo, più le bad beat diventano qualcosa di standard. La prima volta che ho avuto KK vs AA volevo urlare, la seconda l'ho odiata, la quarta mi sono sentito sfortunato. Dopo 70k volte, ho (finalmente) capito che succede, e non si può evitare.
 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

 
 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso