javascriptNotEnabled
Home / Video /

Cose che ho impiegatoun po’ di tempo ad imparare: parte 3- cosa stai cercando di ottenere

Cosa stai cercando di ottenere?

Questo post sembrerà un po' ripetitivo in certe cose che Gobbo ha già spiegato nel suo thread: "Smetti di dire che stai puntando per ottenere informazioni!", ma parlerò anche di concetti da lui non trattati.
Postavo spesso tante mani dove la più comune reazione della gente era "cosa stai provando a fare qui?" L'errore comune che commettevo nel mio gioco post-flop era che non stavo pensando a fondo alle mie decisioni e non stavo cercando spiegazioni alle mie azioni.
Eccovi il concetto basilare: ogni volta che si compie un' azione in una mano di Poker ( a parte il foldare ) bisogna sapere cosa si sta cercando di ottenere facendo quella determinata mossa.
Per esempio, una giocata che si vede fare spessissimo è un rilancio al flop per poi chiudersi, dopo aver subito un controrilancio, perché non si sa più che cosa fare. Se si decide di rilanciare uno spot bisogna sapere se quello che si sta facendo è:

1. Un bluff totale
2. Un semi-bluff
3. Un value-raise sperando di essere controrilanciati
4. Un value-raise che folderà in caso di ulteriore re-raise

La maggior parte delle volte, se si sta value-raisando si spera di essere controrilanciati, ma ci sono spot, specialmente al river, dove rilanciare per valore ma foldare ad un controrilancio, è la giocata più appropriata.
Se si punta e poi ci si accorge che non si ha la più pallida idea se chiamare o foldare, si ha miseramente fallito perché la tua puntata non ha un obiettivo specifico.
C'è bisogno di un piano per ogni azione. È corretto fare una giocata e riflettere molto sulla propria decisione se vediamo che gli avversari reagiscono in un modo che non si aveva previsto, ma siccome in un torneo di poker il tuo stack dipende dalle tue decisioni, specialmente quelle preflop, si dovrebbe tentare di pensare alle possibili reazioni degli avversari. Quando si rilancia da Small Blind contro il Big Blind che ha 15BB, non si dovrebbe prendere una decisione difficile quando lui pusha. Bisogna essere in grado di prevedere che un oppo col suo stack pusherà spessissimo e di agire di conseguenza chiamando con un determinato range.
La puntata o il rilancio per trarre informazioni è un'opzione rara perché le puntate dovrebbero essere un bluff o una value bet. Ci sono altri modi di acquisire informazioni in una mano, e sono tutti modi migliori di quello buttare via chips solo per quello scopo. In seguito cercheró di affrontare un pó piú approfonditamente la questione con l'articolorelativo alla lettura di una mano.
Se si vuole mettere in pratica questo concetto, la via più semplice è quella di giocare solo un paio di tavoli per qualche giorno in modo da avere più tempo per prendere le proprie decisioni. Poi, ogni volta che capita una decisione che non è incredibilmente ovvia, bisogna soffermarsi a pensare: "cosa sto cercando di ottenere con questa mano?" Suona come un suggerimento un po' strano, ma prometto che aiuterà a riflettere maggiormente sul cosa si stia facendo.
 
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso