javascriptNotEnabled
Home / Video /

Cose che ho imparato postando sui forum (pt 2)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg
 
 
Analisi di una mano
Adesso andremo ad analizzare uno dei tipi mani più comuni che vengono postate dai giocatori di microlimiti.

NL25, 6 giocatori
Reads: BTN è un 33/17 su 9 mani. In pratica, di lui sappiamo nulla.

Hero (UTG): 28€
Oppo (BTN): 26.50€

Preflop: Hero è UTG con
Hero raise a 0.75€, 3 fold, BTN call, 2 fold

Flop (1.65€): (2 giocatori)
Hero bet 1.45€, BTN raise a 3€, Hero raise a 27.25€ ed è all-in, BTN call

Turn (47.15€): (2 giocatori – all-in)

River (47.15€): (2 giocatori – all-in)

Showdown
Hero mostra (doppia coppia Q e 2) e perde
BTN mostra (full di 6 con 2) e vince

Questo è uno dei tipi di mani più comunemente postati: overpair su un board basso e collegato, monoraisato preflop ed aggredito dall'avversario al flop. Si tratta di un basilare esercizio di pokerstove una volta assegnato un range all'avversario, il problema – e la chiave – è riuscire ad assegnare all'avversario un range abbastanza plausibile. Sul campione di mani che abbiamo (9 mani), l'avversario potrebbe avere qualsiasi cosa, e chiunque provi ad stereotipizzarlo da subito come "reg", "fish", "tag" ecc., lo sta facendo senza averne le prove. Gli stereotipi a volte sono utili, ma non su un campione di 9 mani.

Dalla mia esperienza posso affermare che, in una mano del genere, il 65-70% delle risposte sarebbe stato "mettile tutte dentro", mentre il 30-35% avrebbe detto di foldare. Si vedranno molte persone che tentano di stovare un range, con risultati di equity che vanno dal 20% ed arrivano al 70%! Anche se riuscissimo a carpire le sfumature dei range degli avversari (ovvero che i draw aumentano un po' l'equity, overpair inferiori e top pair l'aumentano di molto ed, in generale, più mani assegnamo all'avversario e più grande sarà la nostra equity, visto che veniamo battuti solo da 9 combo di set), i risultati che otterremo saranno significativi solo qualora riuscissimo a fare un calcolo del range avversario abbastanza preciso. E' in grado di raisare al flop overpair inferiori? Perché raiserebbe un draw da quella posizione? Ha flattato 86 o 62 ed ha hittato doppia? E' in grado di bluffare aria? Chiunque risponda a queste domande con un chiaro "sì" o "no" sta solamente facendo congetture basate sulla sua esperienza nel breve periodo (ricordiamo che contro questo avversario abbiamo solo 9 mani nel database).

Il punto è quindi che le nostre assunzioni si basano in situazioni dove ci sono troppi elementi sconosciuti, e queste assunzioni devono essere riconosciute ed esaminate in modo che possano portarci profitto.

Per questo ho sviluppato un metodo che aiuta ad chiarificare il modo in cui dovremo assegnare un range ad un avversario sconosciuto. Badate, non sto affermando che sia un metodo perfetto (la strategia perfetta, nel poker, non esiste!) ma che sicuramente potrà tornarvi molto utile, e ne parleremo nella terza ed ultima parte di questo articolo.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso