javascriptNotEnabled
Home / Video /

Condividendo un'esperienza argentina con Nacho Barbero (di Nacho Barbero)


Questi ultimi due mesi sono stati davvero interessanti. Probabilmente il momento più interessante – e divertente – è stato quando il mio amico argentino Leo Fernandez ha vinto l'evento panamense del LAPT alla fine di Settembre.

Quando è stato annunciato che il LAPT avrebbe fatto tappa a Panama per la prima volta ero davvero molto eccitato. Panama è un posto speciale per me, quasi una seconda casa. Sto per diventare residente, ed ho molti amici qui. Ho anche due appartamenti, e passo davvero molto tempo a Panama (all'incirca, lo stesso che passo a Buenos Aires). Quindi, vista anche la tappa argentina, per me è come giocare due eventi "in casa".

 
nacho_barbero_blog.jpg

 
 
Jose Ignacio "Nacho" Barbero

Ovviamente, la mia eccitazione è diminuta quando sono uscito dal Main Event, ma poi ho visto il mio amico Leo che stava facendo davvero molto bene. Quando l'ho visto era chip leader, e lo è rimasto per quasi tutta la durata dell'evento. Quindi ho deciso di rimanere in sala a tifare per lui. Tra di noi siamo molto competitivi, ma entrambi siamo veramente molto contenti quando l'altro ottiene un ottimo risultato.

La notte prima del tavolo finale, alcuni amici colombiani mi hanno invitato ad una festa in barca. E' stato fantastico: abbiamo visto un tramonto stupendo, ci siamo divertiti tutta la sera e non siamo tornati a casa prima che facesse di nuovo giorno. Infatti, quando siamo tornati, mancavano solo poche ore all'inizio del final table.

Quindi mi sono affrettato per andare a guardare Leo, e l'ho seguito fino all'HU. Poi ha iniziato a perdere piatti su piatti – l'avversario aveva il doppio dello stack rispetto a Leo – e subito ho iniziato a pensare che gli stessi portando sfortuna, e me ne sono andato (sono un tipo molto superstizioso).

Ma devo essere onesto, c'era un'altra ragione per cui me ne sono andato prima: ero stato invitato da alcuni miei amici ad andare su una di queste favolose barche. Ed alla fine Leo ha vinto, quindi penso fosse parte del "piano" che non rimanessi a guardarlo fino alla fine.

Abbiamo avuto la notizia che aveva vinto, ed eravamo molto contenti per lui. Ho sentito che lo hanno festeggiato alla grande per la sua vittoria, e per me è stata dura non essere con lui a festeggiare – pare che sia stata una celebrazione epica.

Ero scontento di aver mancato la festa di Leo, quindi ho dovuto organizzarne un'altra al mio nuovo ristorante a Buenos Aires – il "The Argentine Experience" - e ci siamo divertiti molto. Se siete curiosi, ecco il sito del ristorante. E' un ottimo posto dove mangiare e divertirsi con gli amici.

Se non ci credete, chiedete a Leo.

Tratto da Pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso