javascriptNotEnabled
Home / Promozioni /

Come utilizzare le three-bet per bluffare e vincere di più a poker

Quando si gioca nel pre-flop è importante alternare il three-bet di valore con mani buone e il three-bet a scopo di bluff quando si hanno mani deboli. Procedendo nell'articolo imparerete perché avere un'ampia gamma di mani con cui controrilanciare può portare a maggiori profitti. Un altro elemento essenziale della strategia di three-bet nel Texas Hold'em è l'inclusione di mani deboli e bluff. Eseguendo il three-bet solo con mani forti, non si otterranno grosse vincite perché i giocatori attenti si limiteranno a passare. Spesso, poi, non si considera che il three-bet in bluff può essere molto redditizio se effettuato da buone posizioni. 

Lo scenario ideale per il three-bet in bluff al pre-flop è che l'avversario passi la mano lasciandovi il piatto. Si possono aumentare le chance che ciò accada bluffando da posizioni in cui è probabile che l'avversario non abbia molto. Per esempio, un rilancio pre-flop dal cut-off o dal bottone indicherà una mano probabilmente molto meno forte di un rilancio da under the gun. Prendete allora di mira la posizione da cui avviene il rilancio, facendo però attenzione a chi sta rilanciando. Se chi rilancia non gioca mani da tempo, allora è probabile che abbia qualcosa che può competere con un three-bet, mentre se chi rilancia gioca molto loose, è più probabile che abbia una mano debole non in grado di reggere alla pressione.

Quando si tenta un three-bet in bluff è essenziale anche la scelta della mano. In teoria, la propria mano non dovrebbe contare quando si bluffa, ma questo è vero solo se la mano finisce al pre-flop. Non sempre però le cose vanno come desiderato. A volte verranno a vedervi e di conseguenza dovrete affrontare anche flop, turn e river. In questi casi, è meglio avere una mano giocabile come ,  piuttosto che carte inutili come . Con una mano giocabile, potreste essere fortunati e venire favoriti dal flop o perlomeno puntare a un progetto con cui procedere aggressivamente. In questo caso avremo due modi per vincere: centrando il progetto o costringendo l'avversario a passare. Più giocabile sarà la mano con cui bluffate, più probabilità avrete di seguire un percorso vincente nel caso la mano vada al flop.
 
Solitamente, quando un three-bet viene visto, si procede anche al flop con una continuation bet. Questo vale soprattutto quando il flop contiene una carta alta, come K-5-2. Con il three-bet al pre-flop avete preso l'iniziativa e ha senso quindi che abbiate un asso o un re. Quando succede, dovete continuare con il vostro bluff, indipendentemente da ciò che avete. Ricordate che i vostri avversari non vedono le vostre carte, ma solo la storia che raccontate loro. In questo caso, ha perfettamente senso che abbiate una mano forte, quindi il bluff dovrebbe riuscire.

Sperimentate con il three-bet al pre-flop in ogni possibile situazione e scoprite cosa funziona per voi. Alcuni bluff non andranno a buon fine - perderete soldi in un cash game o sarete eliminati da un torneo – ma a lungo andare l'esperienza e la conoscenza ottenute dall'aver ampliato il vostro gioco saranno estremamente preziose. Iniziate oggi la vostra avventura nel mondo del bluff! 

Per altri suggerimenti e strategie pokeristiche, crea subito GRATIS il tuo account PokerStars ed entra nella nostra scuola. Se sei già un membro della scuola, perché non effettuare un deposito e provare questa strategia ai tavoli? 

Scarica per Windows
Scarica per Mac
 

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso