javascriptNotEnabled
Home / Video /

Come fanno i giocatori non-razionali ad avere successo nel poker? (parte 2)

Clicca qui per la prima parte dell'articolo
 
La prima teoria che ho "elaborato" è quella della fortuna dell'apprendimento. Uno dei problemi principali dei processi di apprendimento legati al poker è che la mente umana è troppo result-oriented. E questo non va sempre bene per il poker. Non è semplice essere in grado di distinguere tra il risultato finale ed il nostro giudizio nel determinare quale sia e quale non sia la giocata corretta.
 
Per questo parlo di "fortuna" - ma forse sarebbe meglio dire "casualità" - del processo di apprendimento. Un giocatore potrebbe 3bettare AK per quattro volte di fila e perdere, iniziando in seguito a giocare questa mano senza spingerla, che sia consciamente o inconsciamente. Se succede troppo spesso, questo processo potrebbe arrivare a livello 4 - Competenza Inconscia - e diventare dunque un'azione inconscia, che facciamo automaticamente. Una volta raggiunto questo livello, diventa molto più difficile tornare indietro e sistemare questo errore, perché la nostra mente pensa che non 3bettare AK sia la soluzione, non il problema.
 
Penso che le persone che abbiamo definito logiche siano molto meno affette dal processo di apprendimento "sfortunato". Utilizzando un pensiero razionale, riusciranno a separare molto più facilmente...
 err_notlogged_required_GreyStar
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso