javascriptNotEnabled
Home / Video /

Casinò e dintorni

By LongBeachIT-

ALBERGATORI CHIEDONO UNA CASA DA GIOCO A MANTOVA PER RILANCIARE IL TURISMO
L'Associazione albergatori sollecita il Comune di Mantova ad aprire una casa da gioco. Si tratta di una delle numerose proposte avanzate in questi ultimi anni e che chiedono di istituire nuove case da gioco in Italia, almeno nelle città a vocazione turistica per rilanciare l'economia locale. Del disegno di legge avanzato dalla Brambilla - e che avrebbe dovuto liberalizzare la materia - però, ancora non se ne sa nulla. L'interrogativo è stato raccolto e rilanciato a Milano, dove giovedì scorso si sono tenuti gli stati regionali di Federalberghi. A rappresentare la categoria di Mantova c'erano il presidente Gianluca Bianchi, i vice Lucia Lasagna e Francesco Bianchi, il segretario Lorenzo Giovanardi. L'idea avanzata vede un casinò municipale: "il Comune deve darsi da fare" si è detto a Milano. Il casinò "dovrà essere in un palazzo del centro, elegante e di livello" hanno aggiunto.

RUSSIA : PER ELUDERE IL DIVIETO IL CASINO' SI COSTRUISCE SU UNA NAVE

Il divieto sul gioco imposto dallo Stato - con la creazione di apposite gambling zone - è stato raggirato costruendo un casinò su una nave di lusso. La città di San Pietroburgo, nello specifico, ha realizzato un casinò galleggiante che opererà in acque internazionali. L'inaugurazione del casinò galleggiante e l'avvio del Poker Master Cup ha subito attirato l'attenzione e l'interesse di molte persone. L'inaugurazione, inizialmente prevista per la fine di gennaio, a causa di un'improvvisa tempesta, è slittata ad aprile. Dopo aver analizzato i pro e i contro, il direttore del torneo, Dmitri Ganin, ha deciso di spostare l'inaugurazione ed il torneo dal 17 al 24 aprile.

A RISCHIO LA "LAS VEGAS" SPAGNOLA IN ARAGONA

Si sta sgonfiando, ma ancora non e' stato abbandonato il progetto faraonico di costruire la 'Las Vegas spagnola', il piu' grande centro di svago e gioco d'Europa nel deserto dei Monegros vicino Saragozza: i promotori del progetto Gran Scala hanno ottenuto una proroga di un anno per l'acquisto, in forte ritardo, dei circa 1.100 ettari di terreno sui quali costruirebbero il centro. International Leisure development (Ild) dovrebbe pagare per ora ai proprietari il 6% del valore dei terreni in tre quote, scrive oggi Cinco Dias, circa 530 mila euro, che si aggiungeranno al milione gia' sborsato. Il pagamento mostra che Ild non abbandona completamente il progetto, anche se queste cifre sono irrisorie confrontate con un investimento iniziale che, secondo i piani, doveva essere di 7,2 miliardi di euro. L'arrivo della crisi ha messo in forse l'ambizioso piano di edificare 32 casino', 18 parchi tematici circa 3 mila ettari per attrarre milioni di visitatori all'anno e dare impiego a 26 mila persone. Anche se l'anno prossimo si iniziasse a costruire, Ild ha rivisto l'investimento iniziale nel progetto Gran Scala da 7.2 miliardi a 500 milioni di euro, aggiunge il quotidiano, i casino' si sono ridotti a 10 e i parchi tematici a 8. Nel frattempo il governo regionale evita l'argomento diventato spinoso, e prova a far dimenticare che aveva promesso una fermata del treno ad alta velocita', un raccordo autostradale e soprattutto la fornitura di acqua per la cattedrale che doveva sorgere nel deserto spagnolo, una delle zone meno popolate d'Europa.

LAS VEGAS SANDS LANCIA PROGETTO DI UNA EURO VEGAS

Las Vegas Sands ha avviato le trattative con le amministrazioni di Madrid e Barcellona per costruire un complesso in stile Las Vegas per un investimento tra i 10 e i 15 miliardi di euro. Un annuncio che arriva pochi giorni dopo la notizia del ridimensionamento del progetto di Gran Scala (32 Casinò, 18 parchi tematici, per un investimento di 7,2 miliardi di euro) che dovrebbe sorgere vicino a Saragozza. "Voglio costruire una mini-Las Vegas in Europa, spero di poter usare il nome di Europe Vegas o Euro Vegas" ha detto Sheldon Adelson, presidente di Las Vegas Sands, nel corso di un incontro con i giornalisti a Singapore. "Era un progetto che stavamo studiando a fondo prima della recessione, ma che ovviamente siamo stati costretti a rimandare. Adesso, siamo seriamente convinti di portarlo avanti". Il progetto di Andelson prevede un resort con 20mila camere da letto, centri commerciali, sale conferenze e spazi fieristici: "Abbiamo effettuato degli studi, e potremmo creare 180mila posti di lavoro". Ma il presidente di Las Vegas Sands non nasconde di aver bisogno di aiuti pubblici: "Nessuna compagnia privata ha mai effettuato investimenti del genere, abbiamo bisogno del sostegno del governo". Ma ha aggiunto che al progetto sono seriamente interessate le autorità di Valencia e della Costa del Sol.

Fonte : www.agicos.com
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso