javascriptNotEnabled
Home / Video /

Biografia: Chris Moneymaker

 
Ben ritrovati amici di IntelliPoker, un cordiale saluto dal vostro Marracash. Come ogni settimana, è il momento di scoprire le fasi salienti della vita di un dei grandi nomi del poker contemporaneo. Il precursore dell'ascesa del Texas Holdem ovvero: Chris Moneymaker.
 
Una premessa prima di cominciare, tutti vi starete chiedendo se Moneymaker è veramente il cognome, ebbene si. In italiano questa specie di gioco di parole "money" "maker" viene tecnicamente chiamata Attonimo che deriva dalla parola inglese aptronym, e sta ad indicare un nome di una persona che si trova in relazione con il lavoro svolto della persona stessa; un esempio è un metereologo che fa di cognome Tempesta (lol).
 
Bene ora che l'arcano è stato svelato, possiamo cominciare.
 
Chris Bryan Moneymaker nasce il 21 Novembre del 1975 ad Atlanta, qui trascorre la sua infanzia prima di trasferirsi con la famiglia in Tennessee, consegue un master in contabilità presso l'università pubblica ed inizia a lavorare in quel settore. Nel frattempo inizia a giocare a poker, incuriositosi vedendo il film "The Rounders". E' il preludio alla consacrazione mondiale.
Tutto ebbe inizio con il click del mouse, con l'iscrizione al satellite per il Main Event WSOP del 2003, da $39 buy-in. Battendo 800 players, Chris si aggiudicò un posto nell'evento più importante e prestigioso del poker mondiale.
Ma non fu tutto così facile, nonostante avesse vinto l'ingresso all'evento, e nonostante i due lavori che svolgeva, Chris non poteva pagare le spese di viaggio, troppo pesanti per le sue tasche. Così chiese aiuto a suo padre e ad al suo amico David Gamble, promettendo ad entrambi una quota della vincita come ritorno dell'investimento.
La battaglia ha inizio e Moneymaker deve contrastare un field di giocatore esperti ed agguerriti del calibro di Johnny Chan, Howard Lederer e Paul Darden. Ma non si fa intimidire ed arriva all'head-up finale contro Sammy Farha. La mano che rimarrà alla storia e che permetterà a Chris di incrementare la sua chip leading e successivamente di vincere il torneo, fu un bluff incredibile, date un occhiata qui: 

 
Moneymaker svelerà poi di aver proposto a Sammy un deal del montepremi, rifiutato da Farha in quanto aveva intravisto in Chris delle debolezze, ed era convinto di vincere. Ma per sua sfortuna non fu così.
La celebre frase di quella notte fu: "I'm high roller" e per festeggiare la sua vittoria MM passò la sera in un locale di strip pagando un conto di ben 25.000$. Ma per non avere rimorsi di coscienza donò alla ricerca contro il cancro altri 25.000$ della vincita.
Questa vittoria, secondo alcuni portò ad una rivoluzione del poker senza confini, infatti Chris fu il primo campione del mondo arrivato da una qualificazione online, scatenando il cosiddetto effetto Moneymaker; era nata la nuova era del poker, il cui motto fu: " Chiunque può diventare un giocatore di poker professionista".
Celebri le parole del giocatore dopo la vittoria: "Sono stato sottovalutato, in quanto nessuna mi conosceva prima ad ora. Se io ho vinto può farlo chiunque"
Questa rivelazione spinse milioni di persone a seguire le orme del contabile del Tennessee.
 
Non tutti però credevano nelle capacità del giocatore, alcuni pensavano che Chris fosse un fish che aveva beccato il periodo fortunato per vincere l'evento.
Per rispondere a queste provocazioni,  Chris aveva bisogno di altri risultati, che non tardarono ad arrivare, infatti durante la seconda stagione del WPT, MM diede la prova di essere un giocatore veramente degno di nota e nell'evento 101 Shoouting Stars al San Jose's Bay riuscì a classificarsi secondo alle spalle di Phil Gordon, una prestazione che gli valse circa 200.000$. L'anno dopo arrivò 10° nel $5000 Pot Limit Omaha portando a casa 21.000$. Ora tutti li scettici erano stati messi a tacere.
A sostenere ancora di più le qualità del giocatore fu proprio la più grande poker room del mondo (Pokerstars ndr) che scritturò MM prima come portavoce , e in seguito come giocatore professionista.
Oltre ad essere uno dei punti cardine del marketing di Pokerstars, Chris ha anche scritto un libro dal titolo : "Moneymaker: How an Amateur Poker Player turned $40 into $2.5 Million at the World Series of Poker"
 
Attualmente MM vive in Tennessee con la sua famiglia, con la moglie e la figlia Ashley, nata 3 mesi dopo la grande vittoria del main event.
Potete vedere all'opera Chris Momeymaker sulla piattaforma di Pokerstars.eu con il nome di "Money800". Commentate questo campione nel forum.
 
Un saluto ed alla prossima Antonio "Marracash$87" Caracciolo..
 
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso