javascriptNotEnabled
Home / Video /

Barcelona dalla A alla Z

 L'EPT di Barcelona dalla A alla Z (di Stephen Bartley)

 

 

La nuova stagione dell'EPT è ufficialmente iniziata a Barcelona, ed ho pensato a quanti articoli abbiamo scritto su questa magnifica location, che da quando abbiamo iniziato nel 2004 è sempre stata presente. Abbiamo tantissimi ricordi, e questo ci ha fatto pensare ad una cosa: che ve ne pare se stilassimo una lista, dalla A alla Z, che riguarda l'EPT di Barcelona?

Ed eccola qui. Non è qualcosa che si può fare per ogni evento. Se provassimo a farla per Loutraki otterremo qualcosa tipo: "S = Scarpe. Tutti i giocatori indossavano le scarpe." Ma con Barcelona, e la sua longevità, è più che fattibile. Se riuscite a pensare a qualcosa con la X, fatecela sapere.

 

A – Alexander Stevic: è stato il primo vincitore del Main Event all'EPT di Barcelona nel 2004 – che è stato anche il primo Main Event EPT in assoluto.

B – Bjorn Erik Glenne: Vincitore del terzo Main Event dell'EPT di Barcelona, in un periodo in cui si pensava che il field di 480 giocatori fosse incredibilmente alto (nel 2014 hanno partecipato 1496 persone).

C - "Clock": La parola che ha trasformato Santiago Terrazas, primo spagnolo a raggiungere il tavolo finale dell'EPT di Barcelona, in un avversario fastidioso. Era il 2009, e Mark Goodwin doveva prendere una decisione molto difficile contro Carter Philips quando lo ha chiamato. Questa "scenata" ha innervosito Goodwin, che tuttavia è riuscito a riprendersi chiudendo runner up (con Terrazas terzo).

D – Dawn (alba): Un momento della giornata che vivono spesso i finalisti quando termina l'evento. La cosa buona, per chi è ottimista, è che si può subito andare a far colazione.

E – Estrella: la birra locale, responsabile di molte delle azioni descritte in questa lista – vedete C, D, H, M, T, forse G e possibilmente X.

F – First winner (primo vincitore): La Bielorussia ha avuto il suo primo vincitore EPT quando Mikolai Pobal ha trionfato a Barcelona. Lo stesso vale per la Norvegia. La Germania, invece, è la nazione con più vincitori in questa tappa: ben 3.

G – Gaudi: Responsabile di alcune delle più strane costruzioni di Barcelona. Sfortunatamente, se le vedete in giro, significa che probabilmente siete già usciti dal torneo.

H - "Hit The Hole": Username di Tom Middleton, vincitore della 10a stagione. È stato acclamato così tanto dai suoi amici sugli spalti che la birra Estrella ha deciso di mettere questa frase in alcune bottiglie.

I – Ivey: Il primo EPT a cui ha partecipato, arrivando al tavolo finale e chiudendo 2°, per il disappunto di tutti tranne che della famiglia Glenne.

J – Jan Boubli: Il vincitore del secondo EPT di Barcelona, che gli è valso oltre 400.000€ in più rispetto al vincitore dell'anno precedente.

K – Kent Lundmark: Magari non è uno dei vincitori più ricordati, ma sicuramente uno dei più vincenti con ben 13 tavoli finali ai side event.

L – La Rambla: La famosa strada che attraversa il cuore della città e nella quale si può trovare qualsiasi cosa.

M – "Martin, facciamo in fretta!": La richiesta a Martin Schleich, vincitore dell'8a stagione, di accelerare l'azione prima che sorgesse il sole e finissero le scorte di birra. L'uomo che l'ha chiesto? Un giocatore allora sconosciuto, che risponde al nome di Ole Schemion. Ha funzionato? Vedo il punto D.

N – Niente shorts: Una regola che ha spesso causato incidenti internazionali quando è stata inizialmente decisa dalle security dei casino. Era stata anche applicata ai cameraman che dovevano girare per la sala portando con loro pesanti macchinari. La regola era quella di vestirsi al completo.

O – Opener (apertura): Barcelona è spesso stata la prima tappa degli EPT, ma non sempre: nella stagione 6 ha seguito Kiev, nella 7 è stata la quinta tappa, giocata a Novembre, mentre nella 8 ha seguito Tallin.

P – Pobal, Mikolai: L'uomo che ha negato la vittoria al duo finnico Ilari Sahamies e Joni Jouhkimainen. Entrambi sembravano strafavoriti rispetto a Pobal, salvo tornare dalla pausa cena bevendo diversi drink. Pobal ne ha ovviamente approfittato.

Q – Quarrels (litigi): Ce ne sono stati alcuni a Barcelona. Jeff Lisandro una volta ha avuto da ridire contro una donna, ma non gli è andata bene. Poi è stato il turno di Roland De Wolfe contro Tobias Reinkemeier nel 2009. Di quest'ultima, trovate ancora il video su Youtube.

R – Rail (pubblico): Si sono sempre fatti sentire a Barcelona, anche quando si finiva molto tardi. Ancor di più quando al tavolo finale era seduto uno spagnolo.

S – Sagrada Familia: Un altro marchio di fabbrica di Barcelona, solitamente non visitato dai giocatori di poker. È ancora incompleto, nonostante i lavori siano iniziati nel 1882.

T – Taxi: Spesso hanno più azione dei tavoli cash game. Recriminazioni, litigi, urla, tutto nelle prime ore della mattina, quando i giocatori devono tornare a casa e lottano per il diritto di avere "quel" taxi.

U – Unexpected (inatteso): Una bolla che non voleva scoppiare. Una chitarra personalizzata in regalo al Semiole Event. Ad un tratto, 5 eliminazioni contemporanee in bolla.

V – Vulture (avvoltoio): Così è stato definito Mad Harper, oggi media-coordinator di PokerStars, ma durante la stagione 1 faceva ancora parte del Team Event. Si occupava di distribuire i cappellini di baseball a chi veniva eliminato e ad un certo punto, per guadagnare tempo, si mise a girare per i tavoli dove c'erano gli shortstack.

W – When? (Quando?): Arriverà mai il momento di uno spagnolo per la tappadi Barcelona? Finora, in 8 sono arrivati al tavolo finale, e per due volte runner up, ma mai nessuna vittoria "di casa".

Y – Youth (giovani): Degli 11 vincitori di Barcelona, ben 9 sono stati di età compresa tra i 20 ed i 29 anni, tra cui il più giovane vincitore di sempre – Carter Philips, 20 anni.

Z – Zoo: A Barcelona c'è uno zoo (coff).

 

Tratto da pokerstarsblog.com

Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso